Nocerina, illusione Lepore e indigestione di… Grassi

Scritto da , 29 ottobre 2013

di Filippo Attianese

PONTEDERA – Lepore illude la Nocerina, Grassi la risveglia; non basta la rete dell’esterno ai molossi per portare via punti dal Mannucci: una doppietta del bomber granata regala al Pontedera il successo che vale il primato. Sorprende in casa rossonera l’impiego di Polichetti che agisce come cursore di destra sulla linea di centrocampo; Lepore è impiegato come terzino mentre la coppia centrale di difesa è formata da Kamana e Sabbione. Una sola novità tra i padroni di casa: Indiani lascia in panchina il centrale Verruschi, acciaccato, dando spazio a Romiti.

Si parte su ritmi molto lenti con il Pontedera che prova a fare la partita: sterile in avvio il possesso palla della formazione toscana che cerca di stanare la Nocerina senza successo; i molossi non si scoprono più di tanto, limitandosi a qualche sporadica sortita offensiva sugli esterni. Il primo pericolo è di marca rossonera, con una conclusione sballata di Lepore. Passa un quarto d’ora e lo stesso Lepore ci riprova: il laterale ex Varese lascia partire un siluro dai trenta metri, la sfera sbatte sotto la traversa e si insacca alle spalle dello sbigottito Lenzi. Il Pontedera prova a reagire ma fatica a riorganizzarsi; il finale di prima frazione è elettrico: i granata protestano prima per un presunto fallo da rigore su Grassi e poi per un mancato giallo nei confronti di Sabbione, già ammonito; in entrambi gli episodi il signor Bellotti è irremovibile, scatenando le proteste del pubblico e della panchina di mister Indiani.

Cambia tutto Indiani ad inizio ripresa; Picone rileva Romiti, si passa al 4-3-3. Nocerina pericolosa in avvio con una conclusione di Palma che sfiora il palo. Il Pontendera, comunque, fa la partita: su azione d’angolo Bartolomei non inquadra di poco lo specchio della porta; al quarto d’ora il signor Bellotti annulla una rete di Arrighini per fuorigioco apparso netto. Nel momento in cui la Nocerina sembra poter controllare il match arriva il pareggio dei padroni di casa: Grassi approfitta della consueta incertezza difensiva rossonera ed insacca da pochi passi sull’uscita di Esposito. Il colpo è duro e la Nocerina lo accusa; passano sette minuti e Rizza stende ingenuamente Arrighini, per il signor Bellotti è rigore: dal dischetto va Grassi che spiazza Esposito. La Nocerina non riesce a reagire; il Pontedera controlla e porta a casa tre punti preziosi.

 

Pontedera – Nocerina 2-1

Pontedera (3-5-2): Lenzi; Pezzi, Gonnelli, Romiti (14’ st Picone); Regoli, Bartolomei (41’ st Luperini), Caponi, Di Noia, Pastore; Grassi (47’ st Verruschi), Arrighini. A disp.: Bitozzi, D’Agostino, Galli, Settembrini. All.: Indiani.

Nocerina (4-4-2): Esposito; Lepore, Kamana (28’ st Hottor), Sabbione, Rizza; Polichetti (38’ st D. Evacuo), Palma, Remedi, Crialese; Martinez (5’ st Malcore), Danti. A disp.: Russo, Kostadinovic, Cristofari, Ficarrotta. All.: Fontana.

Arbitro: Bellotti di Verona

Marcatori: 25’ pt Lepore (N), 28’ st Grassi (P), 36’ st Grassi (P, rig.).

Note: Spettatori 1500 circa di cui una sessantina dalle due Nocera. Allontanato al 35’ st il tecnico della Nocerina Fontana. Ammoniti: Rizza, Sabbione, Kamana, Esposito, Danti (N). Angoli: 4-0. Rec.: 2’ pt ; 4’ st.

 

Consiglia