Nocerina, il mercato si chiude senza botti

Scritto da , 17 dicembre 2014
image_pdfimage_print

NOCERA INFERIORE. Ultima giornata di mercato per i dilettanti, ultima giornata di trattative anche in casa Nocerina. Nessun fuoco d’artificio per il club rossonero che, dopo gli arrivi di D’Antuono e Guzzi della scorsa settimana, non ha messo a segno altri colpi in entrata. È tornato alla base l’attaccante Ramondo, mandato in prestito alla Turris ad inizio stagione; la società, però, ha prima provato a girarlo nuovamente in prestito all’Aversa Normanna poi ha deciso di svincolarlo. Reintegrato il terzino Iommazzo; il calciatore, reo di aver flirtato con il Celano la scorsa settimana, è tornato in gruppo dopo un lungo colloquio chiarificatore con mister Criscuolo. Nulla da fare, invece, per l’altro calciatore corteggiato dagli abruzzesi, Squitieri, svincolato dal club. Insieme a lui hanno lasciato la truppa anche De Sio, Longobardi, Borsa ed Alfonso Ferraioli, il più prolifico degli attaccanti rossoneri. Intanto la squadra è tornata a lavoro in vista dell’ultimo turno di campionato prima della sosta natalizia: al San Francesco arriverà l’Eclanese, formazione in coda alla classifica che i molossi batterono nettamente all’andata sul neutro di Solofra. Guai, però, a pensare ad un impegno facile: gli irpini si sono rinforzati con l’innesto di tre attaccanti, Fattorusso (San Giorgio), Uva (Torrecuso) e Brogna (Forza e Coraggio); innesti che dovranno servire a colmare il gap che li separa dalla zona play-out. Sarà sfida salvezza a tutti gli effetti, quindi, con la speranza che i molossi riescano a centrare un successo che permetterebbe di vivere le feste con maggiore tranquillità in casa rossonera.  Probabile anticipo al Sabato pomeriggio su richiesta della società di via Alveo Santa Croce; tra oggi e domani il Comitato campano darà il suo assenso. Invariato l’orario d’inizio, sempre fissato alle 14:30.
Filippo Attianese

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->