Nocerina, con l’Eclanese l’ultima di un 2014 da dimenticare

Scritto da , 20 dicembre 2014

di Filippo Attianese

Tornare al successo per vivere un Natale più sereno. È questo l’obiettivo della Nocerina che oggi pomeriggio ospiterà al San Francesco l’ultima della classe, l’Eclanese. Sfida sulla carta agevole per i molossi ma che in realtà presenta molte insidie. Quello contro gli irpini sarà un banco di prova importante per capire la reale forza dell’organico dopo le tante partenze degli ultimi giorni; vincere sarebbe importante per ridare fiducia ad un ambiente che ha digerito a fatica il ridimensionamento di organico ed obiettivi. Ma la sfida del San Francesco rappresenterà anche un’occasione da non sprecare per allargare il margine di sicurezza rispetto alla zona calda della classifica che, dopo i recenti risultati negativi, è solo sei punti più in basso. Molossi con il consueto 4-4-2; tra i pali D’Antuono, in difesa probabile l’impiego del rientrante Arena a destra con Trezza e Magliocca centrali e Iommazzo a sinistra. A centrocampo ballottaggio tra Adiletta e D’Ambrosio per la corsia destra, Galdi e Della Femina in zona nevralgica, Limatola a sinistra; in avanti Vincenzo Ferraioli a sostegno della punta Guzzi. Partita importante per la Nocerina, gara fondamentale per l’Eclanese. Gli irpini sono ultimi in graduatoria, con cinque punti di distacco dalla penultima; una situazione quasi disperata. La dirigenza eclanese, però, ha dimostrato di crederci, muovendosi bene sul mercato per rinforzare l’organico: sono arrivati il laterale Flammia, il centrocampista Ruggiero e gli attaccanti Uva, Brogna e Fattorusso. L’obiettivo è quello di centrare almeno i play-out per giocarsi la salvezza. Contro i molossi, però, mancherà proprio uno dei nuovi acquisti, Fattorusso, espulso nella recente sfida contro il Sant’Agnello; fuori per squalifica anche il portiere titolare Curcio. Tra i pali ci sarà Truocchio; difesa a quattro con Memolo, Villacaro, De Falco e Salierno. A centrocampo Vecchione, Penta, Bellofatto e Ruggiero; in avanti Brogna ed uno tra Uva e Buonfiglio. Ad arbitrare la sfida del San Francesco sarà il signor Filippo Cagno della sezione Aia di Napoli. Il fischietto partenopeo sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Alessandro Imparato e Paolo Luongo della stessa sezione. Calcio d’inizio alle 14:30.

Nocerina (4-4-2): D’Antuono; Arena, Trezza, Magliocca, Iommazzo; Adiletta, Galdi, Della Femina, Limatola; Ferraioli, Guzzi. A disp.: Galeotafiore, Di Riso, Senatore, M. Ferrara, L. Ferrara, D’Ambrosio, Zambrano. All.: Criscuolo.
Eclanese (4-4-2): Truocchio; Memmolo, Villacaro, De Falco, Salierno; Flammia, Penta, Bellofatto, Ruggiero; Brogna, Buonfiglio. A disp.: Calbone, Vecchione, Perrino, Uva, Crocetta, Aquino, Masitto. All.: Iannuzzi.
Arbitro: Cagno di Napoli.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->