Nocera/Angri. La Guardia di Finanza sequestra 350mila prodotti cinesi

Scritto da , 10 dicembre 2015

NOCERA INFERIORE/ANGRI. Sequestrati dalla guardia di finanza 350 mila prodotti, tra articoli e addobbi natalizi, materiale elettrico, cosmetici e giocattoli, privi dei prescritti certificati di conformità e sicurezza. Gli articoli, parte dei quali destinati ad un’ampia platea di consumatori anche minorenni, non avevano istruzioni d’uso o indicazioni circa le loro caratteristiche tecniche (in lingua italiana), non fornendo – in tal modo – al consumatore, alcuna informazione di tracciabilità, con riferimento alla loro composizione, produzione e confezionamento, condizione essenziale per una valutazione soggettiva della intrinseca pericolosità.
I finanzieri hanno individuato tre distinti centri commerciali, rispettivamente siti due in Nocera Inferiore ed uno in Angri, gestiti da cinesi, i quali, in vista delle prossime festività natalizie, vendevano decorazioni natalizie ed articoli vari (led ed addobbi elettrici), privi dei requisiti minimi di sicurezza e di provenienza non nota.
All’esito delle operazioni, le Fiamme Gialle nocerine hanno anche segnalato all’Autorità giudiziaria, i responsabili delle attività commerciali, per i reati di commercializzazione prodotti industriali con segni mendaci e ricettazione.
Dal mese di novembre sono stati effettuati cinque interventi che, nel complesso hanno portato al sequestro di 500mila prodotti e alla denuncia alla procura di sei cinesi.
L’attività di servizio svolta, nel testimoniare l’impegno profuso a tutela della salute dei consumatori, evidenzia il costante presidio esercitato dalla Guardia di finanza nella provincia, a contrasto di comportamenti illeciti lesivi della concorrenza leale tra gli operatori del mercato.

Consiglia