Nocera, picchiano i disabili con i bastoni. Indaga la Procura

Scritto da , 2 dicembre 2015

AGRO NOCERINO. Violenze sui disabili in una struttura dedicata alla cura e accoglienza dell’Agro nocerino. Sono state presentate diverse denunce agli inquirenti nocerini da parte dei genitori di alcuni assistiti per le violenze utilizzate da alcuni operatori, non da tutti, per tenere a bada disabili loro affidati e in preda a crisi. Si sarebbe più colte ricorse a violenze fisiche per indurre alla calma persone che non sono in grado di difendersi in maniera adeguata e spesso nemmeno in grado di raccontare compiutamente quanto loro accaduto. In un caso, addirittura, un operatore avrebbe picchiato un giovane con evidenti e noti problemi mentali fino a calmarlo. Pratiche che, se riscontarte, farebbero rabbrividire e sarebbero vergognose per qualsiasi struttura socio assistenziale o sanitaria che sia. «Da tempo abbiamo presentatio denunce alal procura ma ancora non è stato adottato alcun provevdimento -fgridano alcuni genitori-. Stiamo preparando una richiesta di aiuto ufficiale al Capo dello Stato e un’interrogazione parlamentare per comrpendere perché ancora questi episodi non siano stati bloccati». La procura di Nocera Inferiore ha aperto un’indagine e sarebbe arrivata a buon punto, come sostengono i familiari, ma ancora non sarebbe sfosciata in provevdimenti concreti. I genitori e parenti delle persone assistite dalla struttura sono sul piede di guerre e sono intenzionate a cheidere conto e ragione del tempo trascorso. Va detto che questo tipo di indagine non è facile da essere condotta ed è difficile anche trovare l’approccio giusto per far comprendere la necessità di interventi urgenti.

Consiglia