Nocera Inferiore. La Corte dei Conti approva il piano di riequilibrio finanziario del Comune

Scritto da , 31 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

di Giovanni Sapere

NOCERA INFERIORE “Una data storica”, cosi ha esordito il Sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ieri in una conferenza stampa in cui è stato reso noto l’importante traguardo raggiunto, relativo alla situazione economica dell’Ente, reduce negli anni scorsi da una situazione finanziaria sull’orlo del dissesto. Da qui la volontà di dare avvio ad una manovra di riequilibrio in grado di poter ridare un assetto economico all’intera macchina comunale, spinti da inevitabili sacrifici che hanno contraddistinto l’ amministrazione. Il Sindaco ha sottolineato l’intervento sinergico che è stato alla base di tale riassetto e che deve necessariamente continuare, in seguito all’ottimo consenso ottenuto dalla Corte dei Conti verso la manovra finanziaria nocerina                  “anti-dissesto”, cosi come è stata definita dal primo cittadino. A tale piena approvazione, faranno seguito le prescrizioni di accompagnamento della stessa Corte dei Conti che l’amministrazione potrà seguire  e che dovranno incidere su alcuni assetti comunali.
“Non avevamo le risorse, abbiamo utilizzato un meccanismo di governo teso al risparmio su tutto, i funzionari e i cittadini hanno capito i nostri sacrifici …” ha continuato Torquato. Un ringraziamento quindi a tutte le forze amministrative che hanno contribuito a tale risultato.  Un impegno, quindi, collettivo ed il ringraziamento in particolare rivolto alla dirigente del settore economico-finanziario, Maria Carmela Bracciale e al Vicesindaco con delega al bilancio, Mario Campitelli. Conclude Torquato affermando che, dopo questa salita e quindi, il superamento di un fallimento, la discesa avrà tempi lunghi sia per una questione di gestione politica, oculata, sia per la situazione oggettiva di Nocera che attualmente non lo consente ancora. L’obiettivo resta il medesimo che ha contraddistinto questi ultimi anni di amministrazione: non sperperare il denaro pubblico per il bene e nell’interesse di una comunità, così come accadrebbe in una qualsivoglia famiglia caratterizzata da amore e rispetto. Il Comune deve però proseguire su questa strada e per questo il sindaco della cittadina dell’Agro confida nel contributo di tutte le forze sociali e politiche, dei dirigenti e funzionari comunali e di tutti i cittadin i di Nocera Inferiore. Tutti devono fare la loro parte, nessuno escluso.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->