Nocera Inf. Rifiuti: «Torquato non ha risolto i problemi»

Scritto da , 25 luglio 2015
image_pdfimage_print

NOCERA INFERIORE. Rifiuti: duro attacco del Movimento cinque stelle contro l’amministrazione comunale.  «Negli ultimi 3 anni, pare che in merito alla gestione rifiuti nella nostra città siano accaduti molti fatti, di cui pochi, però, portati a compimento – esordisce così il Movimento Cinque Stelle di Nocera Inferiore-. Con il vecchio assessore si ci poneva l’obiettivo “Rifiuti Zero”, si era avviato un ciclo di controlli sul territorio, si stava avviando un gruppo di Volontari Cittadini che dovevano essere sentinelle e nel contempo furono distrutte le “isole ecologiche” interrate dicendo che non potevano essere recuperate o trasformate. Successivamente, con l’arrivo del nuovo dirigente della Nocera Multiservizi, si è ricominciato a parlare di un nuovo Piano Industriale dei Rifiuti, tanto da arrivare, negli ultimi mesi, ad incontri con alcune parti sociali della città che, riunitesi in coordinamento, hanno fatte delle osservazioni e proposte in merito, fermo restando la necessità di avviare, quanto prima possibile, la raccolta “porta a porta” in tutta la città».
I pentastellati denunciano: «A quanto risulta, non solo non si è dato riscontro alle ultime osservazioni, ma l’amministrazione sembra aver chiuso lo spazio che si era aperto di confronto e condivisione e che poteva evitare gli errori del passato, avviando così, finalmente, un percorso ecologico e virtuoso della gestione dei rifiuti… le uniche due cose, che abbiamo appreso, da avvisi pubblici, sembrano essere la ricerca di due figure laureate da impiegare all’interno della società Nocera Multiservizi, fermo restando la necessità di rivedere l’organigramma, e la delibera che annuncia un bando per impianti e/o strutture definite “Eco-Compattatori” o meglio conosciute come macchine “mangia rifiuti”, in questa fattispecie di Plastica ed Alluminio. A quanto pare, per la prima azione, l’avviso della Multiservzi, è arrivata anche la “diffida” da parte del Consorzio di Bacino Salerno 1… e  secondo il quale… non si possono fare assunzioni nell’ambito dei servizi di gestione dei rifiuti, se prima non si procede al reimpiego del personale dei Consorzi di Bacino della Regione Campania. Per… gli Eco-Compattatori, sembra che, al di là dei pareri di natura Tecnica, Contabile e Consultiva, non si sia tenuto conto di quanto già in programma e finanziato (quindi solo da avviare), stia mettendo in campo l’Ufficio Ecologia, in merito ad un “Isola Ecologica itinerante” e l’approntamento di un sistema di premialità con schede e punteggi, al quale, facendo una semplice riflessione, questo sistema pare faccia addirittura concorrenza. In altri comuni… hanno avviato questo tipo di attività in sede sperimentale prima di procedere a qualsiasi bando pubblico».
Il M5S si chiede «quali siano le reali intenzioni dell’amministrazione… per gestire in house… i rifiuti del proprio territorio, rendendoli così anche fruttuosi, oggi si avvia a parzializzare il sistema con gestioni ancora una volta private, deconcentrandosi da quello che dovrebbe essere l’obiettivo principale ed estendere il porta a porta in tutta la città!».
da tempo sia il Movimento cinque stelle sia alcune associazioni ambientaliste puntano il dito contro l’Amministrazione Torquato che pur essendo in carica da tre anni non ha risolto i problemi della raccolta e smaltimento dei rifiuti in città. E’ vero che la situazioen trovata all’insediamento di Torquato non era delle migliori, è vero che la Multiservizi è composta da dipendenti anziani e molti ammalati, è vero che i mezzi a sua disposizione sono scarsi in qualità e numero, ma tre anni per invertire la rotta sono un tempo certamente non breve. Basta vedere le continue segnalazioni su facebook di disservizi nella raccolta dei rifiuti per rendersi conto che la situazione non è certamente rosea. Se al centro la città è piuttosto pulita, nelle periferia è il contrario. ma nessun piano di igiene pubblica sarà sufficiente se gli incivili non saranno sconfitti. E su questo punto, Torquato ha la possibilità di pretendere dai vigili urbani maggior rigore nei controlli e non lamentarsi su facebook dell’operato dei suoi uomini: lui è il sindaco, agisca di conseguenza. la città attende risposte.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->