Nocera. Cerca di ingoiare la droga: preso

Scritto da , 9 Agosto 2015
image_pdfimage_print

NOCERA INFERIORE. Trovato in possesso di cocaina ed eroina cerca di ingoiarla e poi assale i poliziotti. E’ stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale il 40enne Domingo Frasci, volto già noto alle forze dell’ordine.

La polizia investigativa del commissariato di Nocera Inferiore, retto dal vicequestore Giuseppina Sessa, avevano avuto notizia di un’attività di spaccio in via Napoli. Ieri mattina, gli uomini del sostituto commissario Attilio Iannone si sono appostati in via Napoli sotto casa di Frasci. Verso le 12,30, appena il 40enne è uscito a bordo di un ciclomotore, gli si sono parati davanti l’ispettore Gerardo Palumbo e i sovrintendenti Michele Fortino e Carmine Guida che lo hanno fermato. Frasci, secondo la ricostruzione degli agenti, si sarebbe opposto al loro intervento e soprattutto a farli salire a casa, tanto che è stato necessario far intervenire a supporto dei colleghi anche un equipaggio delle volanti del commissariato nocerino.

I poliziotti, saliti in casa, hanno iniziato una perquisizione e, in un cassetto di un armadio nella camera da letto, hanno trovato una scatola di ferro con all’interno 16 grammi lordi di eroina, confezionati in otto pallini termosaldati e 0,7 grammi di cocaina (cinque pallini). Pare che Frasci abbia cercato di ingoiare il contenuto della scatola, fermato a fatica dai poliziotti, essendo di notevole stazza fisica.

Il 40enne è stato arrestato e portato al carcere di Salerno mentre i due agenti della sezione volanti hanno dovuto ricorrere alle cure mediche dell’ospedale “Umberto I” a causa delle ferite riportate nella colluttazione con il fermato, giudicate guaribili in sette giorni ciascuno.

In casa di Frasci c’era anche un pit bull femmina che è rimasta buona, senza attaccare gli agenti.

A preoccupare è il ritorno in grande stile dell’eroina nell’Agro nocerino e in particolare a Nocera Inferiore, dove i sequestri da parte delle forze dell’ordine cominciano a diventare numerosi.

Un ritorno che comunque vede l’abbinamento sempre con la cocaina, con un numero di assuntori in forte crescita.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->