No al parcheggio allo stadio Vestuti per Luci di artista

Scritto da , 28 novembre 2014

di Marta Naddei Si è già sollevato forte il coro di no all’ipotesi di adibire il manto erboso dello stadio Vestuti a area di parcheggio durante i fine settimana del periodo di Luci d’Artista. La proposta, infatti, ha già trovato l’opposizione da parte dei quotidiani fruitori del Vestuti – tra cui molte associazioni e società sportive – che hanno nel vecchio stadio un punto di riferimento, in particolar modo nei week end, parte della settimana in cui si svolgono campionati e gare. A raccogliere le istanze è l’assessore comunale Nino Savastano che, proprio in quell’area si allena quotidianamente, e – da ex assessore allo sport – ben conosce i limiti delle strutture cittadine. «Si tratta di un campo già sottoposto a pesanti “pressioni”, dal momento che rappresenta il principale collettore di società sportive cittadine. In molti mi hanno rappresentato le proprie preoccupazioni nel caso in cui si dovesse optare per una scelta del genere, tanto che sarebbero pronti a consegnare al sindaco una richiesta per lasciare tutto così com’è». Ma anche dal punto di vista strutturale la soluzione non sarebbe praticabile, perché spiega ancora Savastano «si dovrebbe passare da un tunnel chiuso per problemi di sicurezza. Rendere il Vestuti un parcheggio». Una soluzione che anche il consigliere comunale Antonio Cammarota aveva avanzato tempo fa e che ha ribadito nella giornata di ieri. Sulla questione del piano traffico è ironicamente tornato il consigliere comunale del gruppo Caldoro presidente, Raffaele Adinolfi. «Se l’assessore ai trasporti fosse ritenuto non all’altezza del compito (visto che c’è traffico), si potrebbe invertire con l’assessore al turismo (visto che ci sono i visitatori). Siamo sicuri che si risolverebbero i problemi di Salerno?Siamo sicuri che è questione di competenze personali? Io non credo!».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->