Niente turnover, Ventura s’affida ai titolarissimi

Meno uno a Salernitana- Spezia. La marcia di avvicinamento dei granata alla sfida che deciderà una stagione intera sta proseguendo al ritmo di una seduta di allenamento al giorno. Gian Piero Ventura sta cercando di lavorare con il gruppo più sotto l’aspetto psicologico che tattico. Ormai i concetti del tecnico sono stati assimilati da Di Tacchio e compagni e bisognerà puntare soprattutto sulla motivazione di ognuno dei componenti della formazione che affronterà, domani sera all’Arechi, la squadra ligure. Al netto di sorprese che Ventura ha spesso riservato alla lettura delle formazioni, l’undici che scenderà in campo contro lo Spezia presenterà quasi tutti gli elementi che hanno tirato la carretta portando la Salernitana ad un passo dai play off. Niente turn over, dunque, ma spazio ai titolarissimi. Tra i pali tornerà Alessandro Micai. Dopo la serata da incubo vissuta contro l’Empoli e l’esclusione conservativa con il Pordenone concordata con Ventura, il portiere è pronto a rispondere con i fatti alle feroci critiche e, soprattutto, agli impietosi insulti piovutigli in questi giorni via social. Non è una bocciatura per il bravo Vannucchi, sempre pronto quando è stato chiamato in causa dopo il lockdown. In difesa riecco il terzetto che, da gennaio in poi, è quasi sempre stato quello titolare: Aya sul centro destra, Migliorini in mezzo e Jaroszynski sul centro sinistra. Heurtax e Karo saranno le alternative. In mediana rientreranno sia Akpa Akpro che Kiyine, due pezzi da novanta nello scacchiere di Ventura. Mentre l’ivoriano andrà ad affiancare uno tra Di Tacchio (favorito) e Dziczek in mezzo, la posizione del marocchino è ancora in dubbio. Ventura quasi certamente lo schiererà a ridosso delle due punte, ma il tecnico è stuzzicato dall’idea di riportarlo nella sua posizione di inizio stagione, ovvero sulla corsia sinistra di centrocampo, per rendere ancora più offensiva la sua squadra. Se passasse la prima ipotesi, a sinistra giocherà Curcio, favorito su Spezia, Federico Ricci è rientrato in gruppo Lopez. Se invece Ventura optasse per la seconda, in mezzo al campo ci sarebbe spazio per Maistro. A completare il reparto ci sarà, sul versante destro, Emmanuele Cicerelli. Altro rientro importante dal 1’ sarà quello di Milan Djuric al centro dell’attacco. Il bosniaco, accostato ieri da radiomercato alla Sampdoria, tornerà a far coppia con Cedric Gondo. Da verificare, infine, la possibilità che Alessio Cerci si accomodi in panchina. La rifinitura fissata per oggi scioglierà i residui dubbi. Intanto arriva una buona notizia sul fronte convenzione. Il Comune di Salerno ha deliberato una ulteriore proroga in favore della Salernitana. Lo scorso giugno la convenzione per l’utilizzo dell’Arechi, in scadenza il 30 giugno, era stata prolungata fino al 31 dicembre 2020. Nella delibera di ieri c’è stata una ulteriore proroga di sei mesi, con l’accordo che dunque scadrà il prossimo 30 giugno 2021. Infine una curiosità. Al punto 3 della delibera il Comune scrive di “concedere l’utilizzo dello stadio Arechi per tutto il prossimo campionato della Lega Serie BKT 2020/2021, o ove promossa, quella di serie A Tim”. Quando c’è la fiducia…