Niente manutenzione e maltempo: il pino s’abbatte sulle giostre

Scritto da , 10 febbraio 2015

Altra tragedia sfiorata. L’ennesima a causa delle forti raffiche di vento e della mancata manutenzione del verde pubblico in città. Vento che – misto alle abbondanti piogge che hanno contribuito ad ammorbidire il terreno – nella notte tra domenica e lunedì, ha abbattuto il pino secolare che si trovava all’interno del Luna Park baby ubicato in via Loria nel quartiere Pastena di Salerno. L’albero ha ceduto di schianto ma fortunatamente non sono stati registrati grossi danni alla storica struttura, punto di ritrovo quotidianamente di tanti bambini e famiglie. Anche questa volta, il caso ha voluto che l’incidente si verificasse in un momento in cui non vi era nessuno all’interno del luna park. «Ho allertato immediatamente il settore Verde pubblico del Comune di Salerno, informando gli addetti di quanto accaduto» – afferma Francesco Scardone, storico titolare e custode delle giostre del giardino e che si occupa della manutenzione ordinaria dell’impianto. La manutenzione delle aiuole è affidata, invece, allo specifico settore del Comune di Salerno: «Dall’ufficio del Verde pubblico – racconta ancora Scardone – mi hanno riferito che intorno alle tre di questa notte (ieri nda) sono caduti ben dieci alberi in città,tutti pini. Ritengo che il pino sia l’albero meno adatto per stare nei centri urbani, in quanto è un tipo d’albero che non entra pienamente nel terreno; le radici rimangono in superficie quindi non riesce nemmeno ad ancorarsi bene al suolo. Inoltre le chiome sono molto pesanti». La situazione dovrebbe ritornare alla normalità in breve tempo: «Entro massimo due giorni tutto tornerà alla normalità, l’albero verrà prontamente rimosso» – sottolinea Francesco Scardone -«Per fortuna sono state danneggiate solo le attrezzature secondarie, non le giostre principali. La chioma folta dell’albero ha ammortizzato il contatto col suolo». La zona “interessata” comunque verrà transennata e nei giorni di sabato, domenica e lunedì avrà luogo tranquillamente la festa di carnevale. «Volevo infine rassicurare tutti i bambini che frequentano il nostro parco – ha concluso il custode – che la gabbia di canarini, loro elemento di grande interesse, che si trova nei pressi dell’albero crollato, è salva». Resta, però, il problema del cattivo stato di salute degli alberi cittadini che, seppur è vero che le condizioni metereologiche dell’ultimo periodo non stanno dando tregua giocando un ruolo fondamentale negli incidenti verificatisi in città, dall’altro c’è da segnalare che è troppo alto il numero di alberi caduti – fortunatamente senza conseguenze per le persone – segnale di una non proprio impeccabile cura del verde urbano. Anna Santimone

Consiglia