Niente gita: il Regina Margherita paga la multa

Scritto da , 15 aprile 2016
image_pdfimage_print

Concluso il ricorso da parte della Mediterranean Events S.r.l. nei confronti della dirigenza del Liceo Statale “Regina Margherita” di Salerno e il “Galizia” di Nocera, il Tar ha quantificato il risarcimento. L’attività gestita da Umberto Fera, dovrà essere risarcita da parte dell’istituto della somma di euro 70.000,00. La questione risale al maggio dell’anno scorso. Erano 45 i ragazzi dell’istituto “Regina Margherita” di Salerno ad essere stati scelti per partecipare al progetto studio-lavoro presso una nave da crociera MSC in viaggio nel Mediterraneo, permesso grazie al Pon C5, finanziato dalla Comunità Europea. Gli studenti scelti erano pronti per partire, quando poche ore prima, la Preside dell’istituto, Virginia Loddo, disdice la partenza. Il motivo della cancellazione del viaggio, risulterebbe essere una circolare emessa da una dirigente del Miur, che negava la partecipazione a progetti su nave di istituti diversi da quelli alberghieri. Motivazione non valida secondo l’agenzia Mediterranean Events, dato che la circolare risaliva ad un paio di anni prima e le scuole nonostante ciò avevano già partecipato ad attività formative presso navi da crociera. In questo modo dopo l’annullamento del viaggio-studio sulla crociera Armonia Msc, la gara è stata aggiudicata ad una società milanese collocata al secondo posto della graduatoria. Nonostante le dichiarazioni della Preside Loddo e del professore Carlo Massaro, che assicuravano di aver comunicato la disdetta all’agenzia di viaggio con un preavviso di due mesi, Umberto Fera ha impugnato la direttiva scolastica. Ora l’agenzia di viaggio dovrà essere rimborsata di 68.219,50 euro, dati alla MSC Crociere più mille euro per le spese di lite. La stessa sorte è toccata all’istituto “Galizia” di Nocera. Yvonne Sica

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->