Nicoletta D’Agosto conquista Torchiara

Scritto da , 14 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Giuseppe Ianni

Gremito fino all’ultimo posto il salone di Palazzo De Concilis a Torchiara, per il concerto del soprano Nicoletta D’Agosto. Si magnifica così la 33esima Edizione di Solstizio d’Estate, dove la grande musica e la romanza lirica dominano le serate di “Armonie Settembrine”. Il concerto si è svolto con una prima parte con i clarinettisti Francesco Pio Sorrentino e Gaetano Apicella, accompagnati al pianoforte dal maestro Massimiliano D’Agosto, hanno interpretato la “Carmen” di Bizet e dal “Barbiere di Siviglia, da dove la superba voce del soprano Nicoletta D’Agosto, ha incantato la competente platea. La seconda parte del concerto ha visto la formazione al completo, vocale e strumentale, in un recital lirico che ha permesso la giovane soprano D’Agosto, di cimentarsi in brani drammatici tratti dalla “Turandot” di Puccini ed ancora celebri arie di opere di Bellini, Donizetti e Verdi. Mentre il finale più brioso ha visto la splendida voce cimentarsi sulle note delle più celebri melodie napoletane. Cosi l’ordine dei non facili arie d’opere eseguiti: “Ah non credevo” dalla Sonnambula, “Era desso il figlio mio” da Lucrezia Borgia, “Morrò ma prima in grazia” da Il Ballo in maschera, “D’amore sull’ali rosee” dal Trovatore, “Senza mamma” da Suora Angelica, “Vissi d’Arte” da Tosca e “Tu che di cel sei cinta” da Turandot. Memorabile serata per la bravissima soprano che ha dato il meglio di se stessa fra applausi a scena aperta. La già affermata D’Agosto ha studiato canto privatamente, mentre attualmente frequenta la biennale specialistica in canto lirico al conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, con la docente Chiara Artiano. Questo giovane talento, allieva del maestro Massimiliano D’Agosto, ha sempre mostrato passione per il pianoforte, successivamente si è laureata in flauto traverso al conservatorio “G. Martucci” di Salerno, come allieva del maestro Nicola Cappabianca. Invece gli applauditi clarinettisti Pio Sorrentino ed Apicella, sono entrambi laureati alla biennale presso il “G. Martucci”, col maestro Gaetano Falzarano e svolgono una significativa attività concertistica. Mentre il pianista Massimiliano D’Agosto, svolge attività concertistica al pianoforte, oltre a dirigere formazioni da camera ed è direttore artistico del Coro Polifonico “Concordia Vocum” di Agropoli. Una serata dunque molto attesa dagli appassionati della lirica che ha arricchito di entusiasmi l’ideatore e direttore artistico delle “Armonie Settembrine” Gennaro Guida, consigliere comunale di Torchiara con delega alla cultura. Lo stesso Guida afferma – Abbiamo eletto il Palazzo Baronale di Torchiara come nostro Auditorium per la musica in ogni sua forma, affiche diventi un punto di incontro e di ascolto dove i giovani possano crescere con grandi esempi e i musicisti esibirsi, coltivando queste interessanti vocazioni che i nostri territori propongono. Ricorda ancora il delegato Gennaro Guida, che il prossimo appuntamento musicale si terrà domenica 3 ottobre, dove si esibirà Luca Romanelli di Ancona, finalista al Brno Guitar Festival e vincitore al Salento Guitar Festival di Otranto, scelto per l’occasione dal direttore musicale Luciano Tortorella, docente di chitarra al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli. Ancora una volta, il palazzo Baronale di Torchiara si propone come un apprezzato auditorium nazionale e trampolino di lancio delle nuove promesse della musica classica.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->