Nicodemo: “In Campania il Pd non è andato benissimo”

Scritto da , 14 giugno 2015

di Andrea Pellegrino

In Campania ha vinto De Luca, non il Pd. Parola di Francesco Nicodemo, renziano della prima ora, ex responsabile nazionale del Pd della comunicazione, oggi traslocato a Palazzo Chigi, e compagno dell’eurodeputata Pina Picierno. Lei, annuncia Nicodemo, «non sarà in giunta ma proseguirà il suo impegno a Bruxelles». Insomma, a detta di Nicodemo – ieri pomeriggio ospite della giornata studio #StrateCo, organizzata a Palazzo di Città – Pina Picierno non sarà il «vicepresidente che farà sognare» annunciato da Vincenzo De Luca. E quanto alla giunta, dice: «Sarà il presidente a decidere». Sulla sospensione che verrà applicata a De Luca per effetto della legge Severino, Nicodemo afferma: «Nessun imbarazzo, anche se il Pd di Napoli e della Campania hanno fatto dei pasticci». Tant’è che il renziano contesta il risultato ottenuto: «In Campania non è che il Pd sia andato benissimo. Attendiamo comunque l’esito dei ballottaggi per avere un quadro completo». Quanto ad un possibile cambio in segreteria regionale, sostiene che «cambiare un nome credo non risolva il problema». «C’è da rimodulare – dice – l’intera strategia ma attendiamo gli ultimi risultati prima di una analisi completa sul voto. C’è la necessità, sicuramente, di ringiovanire il gruppo dirigente e spero che il neo presidente prenda spunto anche da quel che è emerso durante “Fonderia” (la Leopolda del Sud, ndr)». Quanto alla campagna elettorale per i ballottaggi di Vincenzo De Luca (che in alcuni comuni ha sostenuto candidati diversi ed in contrasto con il Pd), Nicodemo dice: «Si è mosso autonomamente. Come capo di una coalizione e non come esponente del Pd». Ed infine cosa accadrà in Regione? «De Luca ha vinto le primarie e le elezioni, tutto il resto è noia! E non ho detto gioia».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->