Nessun punto informativo, nessun bagno

Scritto da , 21 novembre 2016
luci_dartista

Turisti estasiati non senza qualche polemica e residenti incavolati. Questo in sintesi il bilancio della giornata di ieri di luci d’artista. Mentre sabato la situazione era stata tranquilla e scorrevole, ieri invece sono stati registrati ingorghi e momenti di blocco stradale. A dura prova sono stati messi sia gli uomini dei caschi bianchi impegnati a decongestionare il centro cittadino che della polizia stradale dislocati all’altezza delle uscite dell’A3 di Vietri e Salerno centro. Tali uscite sono state chiuse ed il traffico veicolato nella zona orientale, Fratte e Pontecagnano. Fin dalla mattinata il centro cittadino è stato preso d’assalto da numerosi turisti che hanno deciso, complice il bel tempo di trascorrere la domenica in città. Ma, la situazione è cominciata a divenire critica poco prima delle 18 quando il traffico è andato in tilt sulla tangenziale in direzione nord (uscita Rione Petrosino – Salerno centro). Traffico anche sul raccordo Salerno – Avellino in direzione sud e sulla Salerno – Napoli con rallentamenti già tra Cava e Vietri verso Salerno. Blocchi anche sulla Lungoirno, Parco Pinocchio e in pieno centro. Non è stato facile visitare la Villa Comunale e le altre installazioni. Un fiume di persone giunte sia in auto che a bordo di oltre 150 bus provenienti sia da regioni limitrofi che da tutta la Campania. Due le note stonate delle luci 2016 lamentate dai visitatori: assenza di punti di informazione nelle varie zone interessate dalle luci d’artista. Molti hanno dovuto chiedere più volte prima di raggiungere la meta desiderata

Consiglia