Ncd: con il passaggio di Sommese in maggioranza inizia l’operazione di avvicinamento a De Luca

Per ora restano in una posizione equidistante. In attesa degli eventi e soprattutto in attesa della prossima direzione nazionale di partito che ne sancirà le sorti. Il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano per adesso non scopre le carte, seppur l’ago della bilancia ormai pende sempre più a sinistra. Sulla scia dell’accordo romano, ben presto il Ncd dovrebbe formalizzare l’intesa con il Pd anche in Campania e di conseguenza nei principali comuni. Compreso quello di Salerno che è chiamato al voto la prossima primavera. Così si realizzerà o dovrebbe realizzarsi l’Area popolare con l’intesa con l’Udc. In Campania, in pratica, sarebbe già cosa fatta, in considerazione anche dall’accordo già in piedi tra Vincenzo De Luca e Ciriaco De Mita. Tra l’altro l’Udc, secondo indiscrezioni, ben presto vorrebbe fare piazza pulita. Si dice che in programma ci siano i congressi e che Luigi Cobellis, segretario provinciale di Salerno e principale protagonista dell’intesa con De Luca, stia già preparando la lettera di sfratto ai componenti dell’area Inverso, ossia a quanti si sono schierati con Stefano Caldoro alle scorse Regionali. Quanto al Nuovo centrodestra, per ora i nomi che sono stati calati sul tavolo delle trattative per le elezioni di Napoli e Salerno, sono Raffaele Calabrò (per il capoluogo partenopeo) e Guido Milanese (per Salerno città). Ma tutto dipenderà da cosa accadrà su scala nazionale e soprattutto se Gaetano Quagliriello sarà nominato ministro del governo Renzi. Per ora, Angelino Alfano prepara la sua strategia nel mentre in Campania la macchina diplomatica si sarebbe messa già in moto per avvicinarsi a Vincenzo De Luca in Regione. E l’ex assessore al turismo Pasquale Sommese (attuale consigliere regionale del Ncd) pare sia uno dei principali sponsor dell’accordo tra Nuovo Centrodestra e Vincenzo De Luca. (andpell)