Naufragio granata a Crotone, Salernitana umiliata allo Scida

Scritto da , 2 ottobre 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

CROTONE. La Salernitana naufraga a Crotone. Allo Scida i granata subiscono 4 gol (Stoian, doppio Ricci e Torromino dal dischetto) dalla scatenata e giovanissima compagine di Juric dopo una prestazione a dir poco imbarazzante che denota ancora una volta le notevoli carenze d’organico della squadra di Torrente oltre ai problemi tattici e caratteriali del gruppo granata. Stavolta però sul banco degli imputati finisce anche il tecnico cetarese, per le scelte iniziali come quella di rischiare un Gabionetta a mezzo servizio.

LA CRONACA Partenza fulminea della Salernitana che dopo appena 30’’ sfiora il gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Perrulli: Cordaz respinge d’istinto sulla linea dopo un colpo di testa di Schiavi. La reazione del Crotone c’è al 5’, quando Ricci prova il cucchiaio ma la palla sfila di un soffio al lato controllata con freddezza dall’esordiente Pollace. Proprio da un errore grossolano di quest’ultimo nasce l’azione che porta al vantaggio del Crotone. Stoian sfrutta l’errore dell’ex laziale, parte in velocità, salta con un paio di finte Lanzaro e Schiavi e conclude alla perfezione con un destro a giro che fulmina Terracciano. La Salernitana è in bambola ed al 19’ il Crotone raddoppia. Stoian fa quello che vuole sulla trequarti, serve in corridoio Ricci il quale tutto solo beffa con un sinistro sotto le gambe Terracciano. La Salernitana prova subito a scuotersi, ma è ancora super Cordaz nel respingere la botta di sinistro di Pestrin. Il capitano al 23’ si incunea in area e viene trattenuto vistosamente da Zampano, ma Pairetto non assegna il rigore. Al 30’ il Crotone sfiora il tris con una conclusione di Capezzi dai trenta metri che sibila vicino all’incrocio della porta granata e termina fuori. Al 38’ è Zampano ad andare vicino al gol con un tiro al volo che termina alto. I calabresi sono in totale controllo della gara ed al 41’ è Budimir, con la difesa granata ferma, a mandare la palla di poco alta. La prima frazione si chiude con la Salernitana a pezzi e sotto di due gol.

La ripresa si apre senza Donnarumma, rimasto negli spogliatoi, e con Troianiello in campo. Gabionetta va ad affiancare in attacco Coda, ma il modulo resta il 4-4-2. Tutto inutile. Dopo un minuto Ricci, su cross del solito Stoian, incenerisce Terracciano con un sinistro da centro area. Ed al 49’ non poteva mancare la solita espulsione: stavolta è Franco a farsi cacciare per doppia ammonizione con intervento tanto stupido quanto inutile. C’è tempo ancora per una rete, la quarta, del Crotone su rigore trasformato da Torromino e per tanta accademia.

CROTONE-SALERNITANA 4-0

Crotone (3-4-3): Cordaz; Yao Guy, Claiton, Ferrari; Zampano, Salzano, Capezzi (70’ Paro), Martella; Stoian (65’ Torromino), Budimir (80’ Firenze), Ricci. A disp.: Festa, Cremonesi, Balasa, Modesto, De Giorgio, Barberis. All.: Juric.

Salernitana (4-4-2): Terracciano; Pollace, Lanzaro, Schiavi, Franco; Gabionetta, Moro, Pestrin, Perrulli (65’ Milinkovic); Coda (50’ Empereur), Donnarumma (46’ Troianiello). A disp.: Strakosha, Tarallo, Dragonetti, Bovo, Sciaudone, Odjer. All.: Torrente.

Arbitro: Pairetto di Nichelino (Di Iorio – Caliari). IV uomo: Palmieri di Cosenza

MARCATORI: 12’ Stoian, 19’ e 47’ Ricci, 72’ Torromino (rig.)

NOTE: Spettatori circa cinquemila di cui trecento provenienti da Salerno. Ammoniti Coda, Moro, Gabionetta, Lanzaro, Capezzi, Terracciano, Torromino, Claiton. Espulso al 49’ Franco per doppia ammonizione. Recuperi 3’ e 3’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->