Natale: a Salerno acceso albero di 27 metri. Sal Da Vinci con De Luca

Scritto da , 6 dicembre 2014

“Seicento pullman di turisti solo quest’oggi, 50mila visitatori per una stima di almeno due milioni e mezzo fino al 20 gennaio, alberghi tutti prenotati in un raggio di azione di venti chilometri da Salerno”. Sono questi i numeri che fanno di Salerno “la città più viva d’Italia, con turisti che arrivano da Trieste, Bologna, Napoli, Roma”. A dirlo il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca nel corso dell’accensione del tradizionale albero natalizio in via Portanova alto ben 27 metri. Sul palco per gli auguri di rito, insieme al sindaco, anche il cantante e attore Sal Da Vinci in città con il musical “Stelle a metà”. “Vivete – ha detto l’artista alla folla – in una città bellissima. Il vostro sindaco é stato capace, insieme ai suoi concittadini, di realizzare un sogno”. Tra la folla, anche l’Ambasciatore israeliano a Roma che si è complimentato più volte con il primo cittadino. Prima dell’accensione dell’albero all’interno dell’info point del Comune, si é tenuto, insieme al sindaco, l’annullo filatelico speciale realizzato in occasione di Luci d’Artista 2014. Poi, De Luca ha fatto visita, insieme a Donato Pessolano, presidente dell’associazione “Vivi SALERNO” molto attiva sul territorio, al presepe di carta con sagome a grandezza naturale realizzato da tre giovani (Massimo Fasanaro, Valerio Fabio e Gaetano Ricciardi) all’interno del deposito di un negozio di scarpe del centro storico, in via Masuccio Salernitano. Alla fine, il sindaco si è diretto nella zona orientale, dove ha inaugurato la Foresta di Ghiaccio in Piazza Caduti di Brescia e la Slitta di Babbo Natale in Piazza Giancamillo Gloriosi.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->