Napoli: «Sviluppiamo l’area della Porta Est di Salerno»

Scritto da , 13 maggio 2016

di Andrea Pellegrino

L’obiettivo è il premio di maggioranza ma Enzo Napoli avverte: «Mai abbassare la guardia, perché c’è troppa confusione». Il candidato sindaco espressione dell’attuale maggioranza teme il “voto disgiunto” e punta dritto a prendere “più consiglieri comunali”. Una doppia sfida che lancia ai suoi supporters e ai suoi candidati. La scorsa sera l’attuale sindaco facente funzioni è intervenuto alla festa elettorale organizzata da Enzo Galdi e Simona Florio, due candidati della lista “Campania Libera”, che si è tenuta alla Regia Abbazia di Faiano. Alla presenza anche del primo cittadino del Comune picentino, Ernesto Sica e di tanti amici e supporters dei due candidati, Enzo Napoli non ha nascosto le perplessità sul voto salernitano, chiedendo uno sforzo in più. «Ci sono tante liste – spiega – ci sono tanti candidati sindaco che mirano solo ad un posto in Consiglio. Questa situazione crea confusione ed è per questo che non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo fare in modo che prevalga un voto ragionato – prosegue Napoli – No, dunque, al favore all’amico o al parente, ma deve passare l’idea che si vota un progetto di città che noi abbiamo forte e chiaro».Ed infatti Napoli illustra il suo principale progetto da mettere in cantiere: «Svilupperemo la zona orientale – dice – partendo da Porta Est ed arrivando fino al Marina d’Arechi. Qui faremo un forte intervento di riqualificazione, partendo dalle barriere a protezione degli arenili. poi un piano urbanistico che contempli strutture per il tempo libero, imprese sportive e turistiche». Intanto proprio Napoli presenterà la “città del futuro” alla Stazione Marittima. Alle 19,00 presso la nuova struttura interverranno Piero De Luca, Andrea Annunziata, Agostino Gallozzi, Andrea Prete e Vincenzo Russo. Naturalmente le conclusioni sono affidate a Vincenzo Napoli.

Consiglia