Napoli: “Mai pensato di dimettermi. Programma ambizioso da completare”

Scritto da , 7 Novembre 2021
image_pdfimage_print

Sindaco Napoli, il suo secondo mandato è cominciato in salita. Neanche il tempo di  festeggiare la sua riconferma che si è abbattuta sull’amministrazione comunale una bufera giudiziaria. Le come valuta e con che stato d’animo vive questa situazione? “Sono totalmente fiducioso nell’operato della Magistratura e sono un garantista vero a differenza di altri che lo sono a giorni alterni o a seconda delle persone indagate. Le tragiche lezioni degli anni passati sembrano non aver insegnato nulla. Iniziative giudiziarie, condotte liberamente dalla magistratura che i giornali si sono premurati di sparare per giorni in prima pagina. Molte di queste concluse qualche tempo dopo con un nulla di fatto avendo nel frattempo distrutto la reputazione delle persone coinvolte. Alcuni – continua il primo cittadino – ritengono che un’indagine o un avviso di garanzia siano una condanna passata in giudicato ed invocano dimissioni e scioglimenti.  Questi forcaioli vogliono cancellare la chiarissima volontà popolare che ci ha assegnato il pieno mandato per continuare ad amministrare la città in base ai risultati raggiunti ed ai programmi in corso. Stiamo lavorando anche per trovare una soluzione che consente la prosecuzione dei servizi ed assicuri il reddito ai lavoratori delle cooperative”. Come vive le sue giornate? E’ vero che ha pensato di dimettersi? “Non ci ho pensato neanche per un secondo. I cittadini di Salerno mi hanno riconfermato Sindaco e sarò Sindaco con disciplina ed onore per tutto il mandato.  Le mie giornate sono serene giornate di duro lavoro. Insieme alla Giunta siamo impegnati nella piena attuazione del programma. Ho nominato una squadra eccellente di donne ed uomini competenti e motivati. Siamo entrati subito in sintonia – afferma il primo cittadino – e sono convinto faremo un lavoro importante al servizio della nostra comunità. Abbiamo un programma ambizioso: nuovo ospedale, PalaSalerno, ripascimento e nuove spiagge, aeroporto e Porta Ovest, ristrutturazione del Parco del Mercatello e del Corso Vittorio Emanuele, potenziamento dei servizi ai cittadini grazie al nuovo personale assunto con il Concorsone. Sono addolorato, come la stragrande maggioranza dei cittadini di Salerno, per una narrazione faziosa ed aberrante della nostra città. Chi è uscito sconfitto dalle elezioni sta gettando fango su di una comunità laboriosa e bene amministrata. Dovranno ricredersi e rimangiarsi i loro insulti”. Infuriano anche le polemiche sulla verifica delle schede elettorali e sul Comune sbarrato ai giornalisti. Che idea si è fatta della situazione ?  “Anche in questo caso leggiamo e sentiamo tante sciocchezze. La procedura di verifica è totalmente al di fuori delle responsabilità e delle prerogative del Sindaco e della Giunta Comunale. La Commissione è guidata da un magistrato di alto valore e composta da membri attenti e scrupolosi. Sono certo che concluderanno presto e bene il loro prezioso lavoro così da poter procedere all’insediamento del Consiglio Comunale, delle Commissioni e dei Gruppi Politici ed avviare definitivamente l’attività della consiliatura. In ogni caso, dalle notizie di stampa, apprendo che le contestazioni riguardo poche centinaia di schede , pochissime sezioni; dunque totalmente ininfluenti ai fini dell’esito elettorale. Ed a proposito di stampa leggo di porte sbarrate ai giornalisti. E’ una ricostruzione fantasiosa ed infondata. Le porte del Comune di Salerno sono sempre state, sono e resteranno sempre aperte nel rispetto delle più elementari norme di accesso comuni a tutti gli edifici che ospitano funzioni istituzionali. Questo vale per tutti: cittadini e giornalisti la cui opera è fondamentale per la vita civile. A Palazzo di Città si continuerà ad accedere – come avveniva in passato – in occasione di conferenze stampa, convegni ed eventi pubblici, riunioni del Consiglio Comunale e delle Commissioni Comunali, previo appuntamento con gli interlocutori istituzionali. Niente di più e niente di meno di quello che avviene in ogni sede istituzionale in tutta Italia. Presto sarà ufficializzato il nuovo regolamento”.  Covid a Salerno. Facciamo il punto della situazione  “Siamo pronti per sostenere la campagna per la terza dose. Vietato rilassarsi. Il dato dei nuovi positivi in tutto il mondo ed in Campania ci deve indurre a non abbassare la guardia ed a non mollare di un centimetro. Il vaccino, l’uso delle mascherine, il rispetto delle distanze sono le armi per vincere questa guerra e ritornare ad una vita normale. La nostra comunità ha sempre risposto con grande senso di responsabilità e sono certo che tutti i cittadini di Salerno faranno la loro parte”. Sono giornate non semplici. C’è qualcosa che la rallegra? “L’altro giorno dalla finestra del mio ufficio ho visto attraccata accanto alla  Stazione Marittima di Zaha Hadid la nave da crociera “Marina” della compagnia Oceania Cruises. I viaggiatori di tutto il mondo scesi dalla nave attraversavano Piazza della Libertà incamminandosi verso il Centro Storico. Il dragaggio dei fondali consente finalmente l’approdo di navi di media dimensione e riporta Salerno nei principali circuiti turistici internazionali. Piazza della Libertà conquista tutti ed a breve inaugureremo il parcheggio sotterraneo che darà respiro allo shopping ed alla movida. Stiamo completando l’assegnazione dei locali lungo passeggiata a mare ed il parco giochi del Molo Manfredi per i bambini. Una struttura per i bimbi apprezzata tantissimo dalle famiglie. E la Salerno meravigliosa che abbiamo costruito per iniziativa di Vincenzo De Luca e che continuerà a splendere anche in futuro”.  A proposito di splendore. Luci d’Artista, è tutto pronto per l’inizio?  “Stiamo svolgendo una serie di riunioni – continua ancora il sindaco – a tutti i livelli per l’organizzazione dell’evento. Ho pregato tutti i partecipanti di mantenere il massimo riserbo per impedire che vadano in giro notizie parziali su date ed organizzazione. La richiesta di operatori del turismo, della ristorazione, del commercio e dei servizi è enorme. Faremo di tutto per accontentarli con un’edizione che consenta di fruire delle Luci d’Artista in totale sicurezza. A breve comunicheremo tutti i dettagli. Per intanto saluto con molto piacere la riprese delle attività in tutti i teatri. Splendida la stagione lirica, sinfonica e di balletto del Teatro Verdi che coniuga l’eccellenza artistica con una gestione oculata. Ripartono anche le stagioni ed i teatri di prosa in presenza “. Nonostante le difficoltà, la Salernitana combatte a testa alta per la permanenza in Serie A. Come vede il futuro granata?  “Cominciamo dal “nostro principe Arechi”. Abbiamo aumentato tornelli e capienza per poter accogliere al meglio tutti i tifosi granata, pronto anche il nuovo sottopassaggio per l’ingresso in campo delle squadre tra le due panchine. Della squadra, sia durante la gestione Castori che quella Colantuono, mi piace la voglia di lottare anche al cospetto di squadra ben più blasonate come il Napoli. Sono convinto che i granata possano giocarsela con tutti anche se ovviamente la salvezza passa per le sfide dirette contro le altre squadre della zona retrocessione. Vigiliamo anche sul passaggio di proprietà. E’ un passaggio fondamentale per poter anche programmare i necessari rinforzi tecnici ed aumentare le possibilità di salvezza. In ogni caso il pubblico granata, in casa e fuori, vince ogni domenica. Oggi anche l’Olimpico di Roma si colorerà di granata. Macte animo!”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->