Napoli, Hamsik rischia un mese di stop Koulibaly e Insigne, due turni di squalifica

Scritto da , 28 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Sportiva

È un Natale da incubo per il Napoli. Dopo le espulsioni con conseguente squalifica per Koulibaly e Insigne nella sconfitta contro l’Inter, arrivano altre brutte notizie dall’infermeria: il capitano Marek Hamsk, uscito dopo venti minuti a San Siro per uno scontro con Borja Valero, ha accusato una distrazione muscolare di primo grado al bicipite femorale della coscia destra, che lo terrà fermo per circa un mese. Molti grattacapi per mister Ancelotti: sabato se la dovrà vedere con il Bologna di Filippo Inzaghi, suo ex bomber ai tempi del Milan, senza tre giocatori fondamentali. Il Giudice Sportivo di Serie A ha squalificato per due giornate ciascuno Kalidou Koulibaly e Lorenzo Insigne del Napoli. Kalidou Koulibaly ha ricevuto una giornata per l’ammonizione, in quanto già diffidato, e una per “l’ironico applauso al direttore di gara dopo l’ammonizione”. Lorenzo Insigne è stato invece multato di diecimila euro, ha invece “rivolto al 48′ st al direttore di gara un epiteto gravemente insultante” e la sanzione è stata aggravata in quanto Insigne è capitano. Mano dura anche nei confronti dell’Inter da parte del Dott. Gerardo Mastrandrea. Sono state infatti comminate due giornate di squalifica per San Siro e una ulteriore alla Curva Nord per l’Inter per cori insultanti di matrice territoriale, reiterati per tutta la durata della gara, nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, provenienti dalla grande maggioranza dei tifosi assiepati nel settore indicato e percepito anche in tutto l’impianto; recidiva specifica; nonché per coro denigratori o di matrice razziale nei confronti del calciatore della Società Napoli Koulibaly. Nonostante le dichiarazioni recenti di Carlo Ancelotti allontanino l’ipotesi di nuovi acquisti nel mercato di gennaio, la dirigenza del Napoli pare stia lavorando sodo per provare a concludere qualche colpo in prospettiva, magari per giugno. La dirigenza partenopea starebbe lavorando per portare in rosa il giovane Augustin Ezequiel Almendra. 18 anni, 19 a febbraio, l’argentino è un centrocampista dalle doti offensive, dotato di grande qualità. Pare che sia in uscita dal Boca Juniors, squadra nella quale milita e nella quale si è forgiato. La concorrenza per i campani è alta, dal momento che anche altri club europei starebbero pensando di mettere le mani su di lui per farlo crescere ed esplodere in tempi brevi. L’investimento, pare, potrebbe partire da una base di 78 milioni di euro più bonus, che permetterebbero di far lievitare il prezzo mandandolo in doppia cifra. Qualcosa come 10 milioni totali, dunque, dovrebbe essere un’ipotesi non lontana dalla realtà. E del resto non si tratta di spiccioli per un giovanissimo ancora poco conosciuto nel calcio che conta. Così facendo la dirigenza partenopea si sarebbe trovata davanti una strada spianata.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->