Napoli diserta il convegno al comune, Landolfi s’infuria per la visita di Martina

Scritto da , 14 giugno 2015

di Andrea Pellegrino

«Ministri che vanno dove li portano. Scontri epici tra gruppi e tribù che diventano tarallucci e vino. Participi passati dei verbi partire». Inizia in salita la giornata del segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi che dedica il primo messaggio (critico) della giornata alla visita del ministro Martina ad Agropoli, accolto dal deputato Sabrina Capozzolo e dal sindaco Franco Alfieri. Qui l’estromesso (dalla lista del Pd alle scorse elezioni) primo cittadino agropolese tenta di giocarsi la partita regionale, per non restare nuovamente a bocca asciutta. De Luca non c’è, come non c’è Nicola Landolfi che si lega al dito la visita post elezioni del ministro Martina. Pare che il segretario provinciale, almeno al suo entourage, abbia stigmatizzato il disinteresse del ministro all’agricoltura nei giorni difficili della corsa di Vincenzo De Luca verso Palazzo Santa Lucia. Ma il giorno horribilis di Landolfi prosegue con la presa di distanze verso la manifestazione al comune di “StrateCo” che tra i protagonisti vede Francesco Nicodemo (Pd) ed il sindaco di Bari Decaro. In sala poi ci sono Luigi Bernabò (consigliere comunale) e Gina Fusco (membro della segreteria provinciale del Pd). C’è anche il sindaco Enzo Napoli che, però, dopo aver ricevuto il collega di Bari ha preferito non tenere il proprio discorso di apertura della manifestazione – così come invece concordato – e si è dileguato. A quanto pare già nel giorni precedenti Landolfi ha contestato la manifestazione. Probabilmente stigmatizzando la sua esclusione. E ieri la polemica è proseguita attraverso tutte le forme di comunicazione.

Consiglia