Napoli, Ancelotti lancia la sfida al Psg: «Le grandi squadre giocano per vincere»

Scritto da , 6 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Sportiva

NAPOLI – Cavani torna a Napoli, Buffon ritrova la Champions, al San Paolo arriva il Psg: ecco la notte tanto attesa. La notte di Champions in cui il Napoli può aprire le porte del paradiso, mettere le mani sul girone di ferro e pensare definitivamente che l’impresa è possibile se non addirittura fattibile. Ma in fondo già un’altra notte, quella di due settimane fa al Parco dei Principi, ha detto qualcosa di molto simile, perché al di là del pareggiobeffa la squadra di Ancelotti è tornata da Parigi con la piena consapevolezza della propria forza: “Ma l’andata è ormai andata, al San Paolo dobbiamo trascinare il nostro pubblico con una grande prestazione” ha detto il tecnico degli azzurri. “Noi non facciamo calcoli, il pari non mi va bene perché le grandi squadre giocano solo per vincere. Dove possiamo arrivare? “Per guardare il traguardo è presto, abbiamo sicuramente margini di miglioramento e dobbiamo migliorarci senza fare calcoli in campionato e nel gruppo di Champions. Qui il traguardo è più vicino, ma non giochiamo facendo calcoli”. Per già la quindicesima volta su quindici partite disputate dall’inizio di questa stagione il Napoli dovrebbe giocare questa importante partita con una formazione diversa. Rispetto sfida di sabato sera contro l’Empoli dovrebbero esserci ben sette cambi. Innanzitutto Dries Mertens dovrebbe posizionarsi in attacco accanto a Lorenzo Insigne prendendo il posto di Arek Milik. Per quanto riguarda
la porta David Ospina starà tra i pali. Di fronte all’estremo difensore una retroguardia formata da quattro uomini, vale a dire Nikola Maksimovic, Raul Albiol, Kalidou Koulibaly e Mario Rui. Infine per quanto concerne il centrocampo spazio a José Maria Callejon, Allan, Marek Hamsik e Fabian Ruiz. Dalla parte dei francesi i n v e c e spicca l’assenza del giocatore più att e s o , Edinson Cavani. Il Matador infatti non è al meglio è dovrebbe partire dalla panchina. A guidare l’attacco del club transalpino dovrebbero dunque essere Di Maria, assieme a Neymar e Mbappé. Centrocampo a quattro con Bernat, Rabiot, Verratti e Meunier. Difesa a tre con Kimpembe, Thiago Silva e Marquinhos, mentre in porta tornerà Buffon a giocare la Champions dopo la squalifica.
COSI’ IN CAMPO

ORE 21

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian Ruiz; Mertens, Insigne. Allenatore: Ancelotti

PSG (4-3-3): Buffon; Meunier, Thiago Silva, Kimpembe, Marquinhos; Bernat, Rabiot, Verratti, Meunier; Di Maria, Neymar; Mbappé. Allenatore: Tuchel

ARBITRO:Kuipers (Olanda).

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->