Nalini-Negro: la Salernitana supera il Savoia

Scritto da , 11 ottobre 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana supera l’ostacolo Savoia con un primo tempo da favola e si presenta alla supersfida contro il Benevento, in programma tra otto giorni, da capolista ma priva di Bianchi che, ammonito, verrà squalificato e probabilmente anche del proprio tecnico Menichini, espulso nel finale per proteste. Sono bastati i lampi di Nalini e Negr, entrambi nella prima frazione e di testa, per superare gli oplontini, compagine volenterosa ma davvero modesta.

LA CRONACA Al 9’ il primo squillo, di marca bianco scudata. Errore in anticipo di Bianchi che sbaglia il tempo e lascia un’autostrada per la volata di D’Appolonia che tutto solo, appena entrato in area, lascia partire un tiro di destro che Gori neutralizza in corner. Gol mancato e gol subito, la dura legge del calcio colpisce il Savoia appena un minuto dopo. Pezzella lascia partire un cross al bacio per l’accorrente Nalini che non ha difficoltà a battere Santurro di testa. Al 15’ la Salernitana va vicinissima al raddoppio con un bolide dal limite di Pestrin che Santurro devia in maniera prodigiosa in angolo. La partita s’addormenta, con la Salernitana che controlla un Savoia comunque spento. La sveglia giunge al 40’. Nalini riceve palla sulla destra e lascia partire un traversone radente e a rientrare che fa da sponda sulla pelata di Negro per poi terminare alle spalle dell’incolpevole Santurro. E’ il raddoppio della Salernitana con cui si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con un Savoia più spavaldo e con il cambio di Menichini che si copre togliendo Nalini ed inserendo Tuia. L’ex laziale va a coprire l’out destro di fesa con Colombo che avanza a centrocampo. La prima occasione per il Savoia capita al 63’ con Scarpa che su punizione impegna Gori. E’ ancora l’ex, pochi minuti dopo, a impegnare severamente il portiere della Salernitana con un tiro a giro col pallone che era destinato all’incrocio dei pali. La partita si spegne progressivamente, con la Salernitana che ritrova Gabionetta e Bovo e porta a casa tre punti d’oro in vista della supersfida di domenica prossima a Benevento.

SALERNITANA-SAVOIA 2-0

SALERNITANA (4-3-1-2): Gori; Colombo (72’ Gabionetta), Lanzaro, Bianchi, Pezzella; Volpe, Pestrin (81’ Bovo), Favasuli; Calil; Nalini (51’ Tuia), Negro. A disp.: Russo, Franco, Grillo, Giandonato. All.: Menichini

SAVOIA (3-4-3): Santurro; Sirigu, Di Nunzio, Rinaldi; Sabatino, Gallo (46’ Esposito), Sevieri (76’ Gargiulo), Cremaschi; D’Appolonia, Del Sorbo (78’ Di Piazza), Scarpa. A disp.: Gragnaniello, Checcucci, Sanseverino, Corsetti. All.: Bucaro

ARBITRO: Dei Giudici di Latina (Bernabei\Sechi)

MARCATORI: 10’ Nalini, 40’ Negro

NOTE: Spettatori 8047 (compresa quota abbonati) di cui circa 300 provenienti da Torre Annunziata. Ammoniti Pestrin, Di Nunzio, Tuia, Bianchi. Espulso all’86’ Menichini per proteste. Recuperi 0’ e 4’.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->