Musicista 19enne di Sarno sfida il pianista di Obama ai Music Awards

Scritto da , 6 febbraio 2014

Un’email, un sogno e la sfida al pianista di Obama e della Casa Bianca: in palio la vittoria finale del «Los Angeles Music Awards». Il protagonista della storia e’ Antonio Roccia, un 19enne appassionato di musica di Sarno, in provincia di Salerno, che sogna Giovanni Allevi, tifa Napoli e vuole completare il ciclo di studi «perche’ bisogna avere delle basi per riuscire nella vita». Antonio scopre questo premio per caso, tramite un’amica: viene a sapere che Adriano Aponte, musicista napoletano, aveva vinto le edizioni del «Music Awards» nel 2009 e nel 2010. «L’ho contattato, mi ha spiegato e ho deciso di partecipare», racconta all’agenzia Dire. «Ad ottobre ho inviato una e-mail con delle mie composizioni- spiega- a dicembre, a sorpresa, mi arriva la risposta: ero piaciuto, per loro ero stato bravo e le mie composizioni erano state messe sul sito». Da dicembre a gennaio il sogno ha veramente inizio: «Mi arriva un’altra email, mi dicono che sono in finale». Bellissimo. Come lo saranno i prossimi, decisivi, mesi del 2014. Si’, perche’ la votazione on-line e’ effettivamente partita (il link per votare e’ http://www.lamusicawards.net/nominees.html). A giugno, il 19, saranno presentate le 200 nomination (40 categorie, in ognuna 5 nomination), a settembre sara’ fatto il bilancio delle votazioni, quella on-line appunto, e quella di una giuria apposita. Si fara’ la somma, ed il 13 novembre serata finale a Hollywood in cui saranno proclamati i 40 vincitori.

 

 

Consiglia