Musica e premiazione per il Natale del Tasso

Scritto da , 22 dicembre 2012
image_pdfimage_print

 Un concerto da “fine del mondo” è stato quello eseguito venerdì mattina, nel giorno della profezia Maya, dal “Coro Polifonico del Liceo Torquato Tasso” dello storico istituto di Piazza San Francesco. Sessanta ragazzi hanno incantato i presenti che gremivano l’Aula Magna, interpretando con grande bravura e tanta emozione, diciannove canti natalizi scelti dal direttore del coro, il Maestro Romeo Pepe: «Quest’anno abbiamo scelto un repertorio completamente diverso da quello che facciamo solitamente, eliminando quasi tutte le canzoni tradizionali del Natale, scegliendo canzoni più moderne».  Tanti i brani di successo che hanno creato una magica atmosfera natalizia: Happy Christmas (War Is Over), che è stata interpretata dal coro insieme alle voci soliste di Annachiara Di Domenico, Simona Di Napoli e Sara Gallone.  Diana Notari ha cantato “Child in a manger” mentre  Martina Giordano e Giuseppe Fresa hanno eseguito Let it Snow; Andrea Cirillo e Valentina Perrella “Last Christmas”; il duo con Martina Laganà e Pasquale Battista, ha interpretato “The Prayer” di Andrea Bocelli mentre Benedetta Cuomo, insieme ai fantastici Tax Boys  e al coro, ha cantato Santa Baby; Raffaello Ante Andreola, ha cantato “The Little drummer boy”;  Martina Abate, Beatrice Folino ed Ermelinda Benincasa, hanno cantato I’ ll be home for Christmas mentre Rossella Guadagno e Claudia Romano, hanno cantato il delicato brano: “Have yourself Merry Little Christmas”; Maria Sacco e Noemi Frangione hanno cantato “All I want for Christmas is you”.Si sono esibite anche due pianiste del Liceo che hanno eseguito due brani classici: la Sonata in Do maggiore di Mozart, suonata con sicurezza da Annaluce Mandiello e il “Valzer dei Fiori” di Tchaicovski eseguita con brio da Valeria Donadio che ha anche cantato con il coro la gioiosa “Rudolph the red – noised”; il duo composto da Maria Sole Donadio all’arpa e da Manuel Felice Pepe al flauto traverso, ha eseguito “Greensleeves”; il gruppo strumentale rock composto da Pasquale Pellegrino, Roberto Stanzione, Francesco Sgherzi e Vincenzo Taddeo ha suonato il famoso brano dei Pink Floyd “Another brick in the wall” coinvolgendo tutti i ragazzi presenti nell’antica Aula Magna che per un po’ si è trasformata in una grande sala da concerto rock, con tutti ragazzi che si sono alzati in piedi e, seguendo il ritmo coinvolgente della musica, hanno cominciato a muoversi cantando insieme al coro e alla voce solista di Giuseppe Fresa che, assunte le vesti di un divo rock, ha anche lanciato il suo cappellino da Babbo Natale alle sue fan estasiate che stavano sotto il palco. “Oh Happy Day” con la voce solista di Chiara Bruno ha concluso il concerto.
Il Preside Salvatore Carfagna ha ricordato la finalità benefica del Concerto di Natale, dedicato quest’anno alla raccolta fondi per il “Progetto Girasole” ideato dall’Inner Wheel Salerno Phf, presieduto dalla dottoressa Ida Andreozzi Pietrofeso, che con la referente del progetto Marianna Bortone Blasi ha coinvolto nove scuole salernitane che, attraverso tante iniziative, raccoglieranno fondi destinati a finanziare una borsa di studio per un giovane  ricercatore dell’Istituto TIGEM di Napoli  per la cura delle malattie genetiche.
La presidente Ida Andreozzi ha  spiegato ai ragazzi le finalità del progetto e dato alcune informazioni sui progressi della ricerca scientifica sulle malattie genetiche fatti anche grazie ai fondi raccolti dalla Fondazione Telethon.
Il preside Carfagna, che ha consegnato, insieme alla professoressa Mariella Capozzolo, alla dottoressa Andreozzi la cifra di 908,00 euro raccolti dai ragazzi del Liceo, ha anche premiato, con un assegno previsto dal Ministero per gli alunni meritevoli, la studentessa Emiliana Cicatelli, diplomatasi quest’anno con 100 e lode: «Nei vari concorsi letterari cui partecipa con successo, sta portando onore al nostro Liceo». Presente anche la Past Governatrice del Distretto 210 dell’Inner Wheel Cucca Andria Pietrofeso e il soprano Alessandra Totoli che da anni  cura la vocalità del coro.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->