Muore in casa, aperta un’inchiesta

Scritto da , 3 novembre 2017

di Pina Ferro

E’ stata trovata domenica scorsa in casa senza vita: aperta un’inchiesta per abbandono di persona incapace. Il pubblico ministero Francesco Rotondi iscrive un congiunto dell’anziana, rinveuta cadavere, sul registro degli indagati. Questa mattina il medico legale Giovanni Zotti, su incarico del magistrato, presso il cimitero di Salerno, effettuerà l’esame autoptico sulla salma. L’anziana era stata rinvenuta priva di vita domenica scorsa sul pavi- meto della cucina della sua abitazione di Torrione. Ad allertare i soccorsi erano stati proprio i familiari, preoccupati, del silenzio della donna. Quando presso l’abitazione sono giunti i soccorsi, non vi era più nulla da fare, la donna era già deceduta. Oltre ai mezzi di soccorso, sul posto sono intervenute anche le forze dell’ordine che hanno avvisato il magistrato di turno dell’accaduto il quale ha aperto un’inchiesta per fare piena luce sia sulle cause del decesso sia per accertare se l’anziana era stata abbandonata dai congiunti. Molte risposte agli interrogativi potrebbero arrivare questa mattina a seguito dell’esame necroscopico. In sala autptica sarà presente oltre al perito della Procura anche il medico legale nominato dalla famiglia dell’anziana, il dottor De Rosa. La parente iscritta nel registro degli indagati è assistita dagli avvocati Enrico Lizza e Luigi Gassani del foro di Salerno. Solo al termine dell’autopsia che dovrà stabilire se la donna è stata colta da malore la salma sarà restituita ai familiari per la celebrazione del rito funebre.

 

Consiglia