Morte Rossi, interrogazione alla Cancellieri di Cirielli

Cirielli invia un’interrogazione al Ministro dell’Interno: «a Salerno gli stranieri bivaccano e sono pericolosi, la morte di Sergio Rossi è la conseguenza di una politica di abbandono del territorio». Così il presidente della Provincia di Salerno ritorna sul tema “sicurezza” per la città di Salerno, lo fa inviando una interrogazione al Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri. Edmondo Cirielli, in virtù di presidente della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati, ha voluto evidenziare al Ministro la mancanza di Forze dell’Ordine in particolari e critiche zone della città di Salerno. Cirielli, nella sua interrogazione, ha menzionato anche il caso di Sergio Rossi, l’esponente dell’Msi deceduto proprio a causa di un’aggressione ricevuta nei pressi della stazione ferroviaria di Salerno.
Le cause della morte del 64enne Rossi sono state già chiarite dall’esame autoptico, l’uomo era giunto presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno in condizioni gravissime e con il cranio fracassato. Il medico legale evidenziò come Sergio Rossi fu aggredito a martellate senza riprendere mai più conoscenza nei suoi sei giorni di coma. Proprio sul caso Rossi non ci sono novità nelle indagini portate avanti dal comando dei Carabinieri di Salerno.
La scorsa settimana, un intervento della Polizia, ha portato sette denunce nei confronti di cittadini di nazionalità rumena, in un servizio di controllo e prevenzione che continua in tutto il territorio, ma non ci sono assolutamente collegamenti con i possibili aggressori di Rossi. «Arginare la situazione di degrado in cui versano le zone interessate della città di Salerno, a seguito degli ultimi gravi episodi di criminalità, attraverso un maggior presidio del territorio da parte delle Forze dell’Ordine ». Il presidente Cirielli ha continuato elencando zone della città in cui, con maggiore frequenza, si verificano atti di violenza o delinquenziali.«Quanto accaduto è sintomatico di una situazione di degrado in cui versano alcune zone del centro, quali Piazza San Francesco, Piazza Vittorio Veneto ed alcune strade del lungomare, dove cittadini stranieri bivaccano e si rendono protagonisti di incresciosi episodi di violenza – ha proseguito Edmondo Cirielli, presidente della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati – la morte di Sergio Rossi, storico esponente della destra salernitana, è l’estrema conseguenza di una politica di abbandono del territorio. E’ giusto che i cittadini si sentano più sicuri e tutelati ed è per questo motivo che ho deciso di interessare il Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri della vicenda».