Morì schiacciato,in quattro a processo

Scritto da , 10 Aprile 2019
image_pdfimage_print

Morì schiacciato da un carrello mentre era a lavoro nei Magazzini Generali di Salerno. Per il decesso di Beniamino Tafuri, avvenuto nel dicembre del 2017, il prossimo 18 ottobre, compariranno dinanzi al giudice monocratico del tribunale diSalerno il carrellista Alfredo Frasca, Antonio De Cesare, amministratore delegato della società Magazzini Generali di Salerno srl; AntonioFreda, responsabile del servizio di prevenzione e protezione, e Bruno Habusha in qualità di legale rappresentante dei Magazzini Generali. Ieri mattina, il giudice per lindagini preliminari del Tribunale di Salerno, Mariella Zambrano ha accolto la richiesta di rinvio a giudizia formulata dal pubblico ministero. Ora i quattro dovranno affrontare il processo. Benny (così come era conosciuto Beniamino) stava effettuando il suo turno di lavoro e, insieme ad altri colleghi si trovava nell’area dei Magazzini Generali del porto di Salerno. Secondo l’impianto accusatorio il carrellista Alfredo Frasca nell’effettuare l’operazione di carico su di uncamiom di pacchi di rame, non avrebbe adempito all’obbligo di movimentare il carrello solo quando l’area operativa del mezzo fosse sgombra da pedoni. Frasca si sarebbe posizionato con le forche del carrello elevatore di fronte a Beniamino Tafuriil quale era addetto ad inserire una zeppa tra i pacchi di rame impilati l’uno sull’altro. Frasca nello spostare il mezzo in avanti investì Beniamino Tafuri sul lato destro schiacciandolo con il montante del carrello elevatore contro la catasta di rame. Antonio Freda, nel suo ruolo di responsabile del servizo di prevenzione e protezione non avrebbe segnalato al datore di lavoro i pericoli connessi ad uno stoccaggio della merce pesante senza soluzione di continuità che avrebbe richiesto l’inserimento di distanziatori. Antonio De Cesare quale amministratore non avrebbbe individuato nel documento di valutazione dei rischi, ogni rischio collegato allo stoccaggio e movimentazione della merce depositata nei Magazzini Generali.Subito dopo l’incidente Beniamino Tafuri fu soccors odai colleghi prima e successivamente dal personale sanitario del 118. In ospedale i medici fecero di tutto per strapparlo alla morte, purtroppo l’uomo aveva riportato gravi traumi interni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->