Monica Paolino e il sindaco Aliberti: “rammaricati, ma sereni e fiduciosi nella Magistratura”

Scritto da , 18 settembre 2015

In merito alla perquisizione avvenuta questa mattina, il consigliere regionale e presidente della II Commissione speciale Anticamorra e beni confiscati Regione Campania, Monica Paolino: “Stamattina, avendo ricevuto una perquisizione domiciliare e presso il mio ufficio in Consiglio Regionale, ho appreso con immenso rammarico e stupore di essere indagata per reati relativi a fatti di cui non sono assolutamente a conoscenza. Sono comunque serena e rimango fiduciosa nell’operato della magistratura”.

Secondo una nota dell’ufficio stampa del Comune di Scafati:

Stamane la DIA di Salerno ha effettuato perquisizioni presso l’abitazione del sindaco di Scafati in via Aquino e presso il suo ufficio al Comune. Il Primo Cittadino, stante anche la correttezza del personale operante, si è mostrato molto disponibile offrendo tutte le spiegazioni necessarie relative ai documenti rinvenuti. E’ stata ritirata presso il Comune la documentazione relativa ad alcuni appalti ma si tratta di carte di poca rilevanza che gli inquirenti hanno comunque ritenuto dover acquisire. Il dott. Pasquale Aliberti è pertanto sereno, mostrandosi, sin da ora, disponibile ad offrire alla magistratura tutti i chiarimenti che dovessero essere necessari ed utili alle indagini.

Consiglia