Mondo del calcio piange la scomparsa di Giampiero Boniperti: la Juve a lutto

Scritto da , 19 Giugno 2021
image_pdfimage_print

E’ morto la scorsa notte, circondato dall’affetto dei suoi famigliari, nella grande casa sulla collina di Torino in cui ha trascorso sereno gli ultimi anni. Dopo una vita sotto i riflettori, Giampiero Boniperti se n’è andato in punta di piedi, uno sguardo alla moglie Rosy e ai figli Giampaolo, Alessandro e Federica prima dell’ultimo dribbling a pochi giorni dal suo compleanno. Il 4 luglio avrebbe spento 93 candeline e la famiglia si preparava come sempre a festeggiarlo. Non a caso una delle ultime foto di Boniperti era stata pubblicata da Olimpia, una delle cinque nipoti, in occasione del compleanno dello scorso anno. Da qualche giorno, però, si era capito che qualcosa non andava. Un malore improvviso gli aveva tolto il sorriso. Nelle scorse ore un ulteriore peggioramento, fino a quando i suoi occhi azzurri si sono spenti per sempre. La notizia della morte del Presidentissimo ha fatto il giro del mondo in poche ore, suscitando lacrime e commozione nel mondo sportivo e non solo. Sono migliaia i messaggi di cordoglio che in queste ore hanno raggiunto la famiglia Boniperti, tra i primi quelli della famiglia Agnelli, a cui era legatissimo, e della Juventus, che l’ex calciatore e dirigente era solito definire “non soltanto la squadra del mio cuore” ma “il mio cuore”. La società, che all’Allianz Stadium gli ha già dedicato da tempo il “club Boniperti”, gli ha riservato per tutta la giornata il sito internet e i social. Per volere della moglie Rosy, il suo grande amore, e della famiglia non ci sarà camera ardente e i funerali si svolgeranno in forma strettamente riservata prima dell’ultimo viaggio per la tumulazione, che dovrebbe avvenire nella tomba di famiglia a Barengo, il paese d’origine in provincia di Novara che il campione non hai mai dimenticato.  red.sport

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->