Mobbing ad ispettore di polizia

Scritto da , 10 gennaio 2015
image_pdfimage_print

Il Gup del Tribunale di Salerno, Donatella Mancini, ha dichiarato l’incompetenza territoriale per una complessa vicenda che nasce da un esposto presentato dall’assistente capo della polizia di stato, Massimo Polisetti, originario di Olevano sul Tusciano. Quest’ultimo ha denunciato una serie di esposti anonimi nei suoi confronti. In particolare nella missiva veniva affermato “che faceva verbali a tutti ed in particolare ad utenti residenti nella sua cittadina, proseguendo evidenziava una particolare goduria, omettendo una qualsiasi attività preventiva e informativa sulle norme del codice della strada che l’utenza è obbligata ad osservare”. Inoltre venivano sottolineate attività collaterali poste dallo stesso ispettore quali “l’intermediazione nella compravendita di veicoli usati, riparazioni effettuate da artigiani residenti enlla zona dell’esponente che, data la sua professione, sarebbero state effettuate a costo zero”. L’esposto fu attenzione dal comandante del Compartimento dottorio Spinella che accertò, tra ‘altro, che Polisetti mai aveva fatto accertamenti agli archivi di polizia (anche perché non dotate di password per gli accessi). L’attività persecutorioa a carico dell’ispettore capo Polisetti, difeso dall’avvocato Michele Sarno, prosegue con altri esposti anonimi. In una circostanza gli viene notificata una sanzione pecuniaria perché al di fuori del servizio non aveva un comportamento consono ad un appartamente alle forze di polizia. L’uomo ha riferito anche di una relazione nella quale si evidenziava che “girava tutta la giornata in divisa con gli stivali e proprio per questo motivo veniva soprannominato Robocop. Successivamente il dirigente del compartimento di Potenza chiedeva il trasferimento ad altra sede. L’ispettore capo evidenzia continuii atti vessatori che hanno prodotto una patologia di non poco rilievo: ipertensione arteriosa e tachicardia per la quale non è riuscito a recarsi a lavoro per diverso tempo. L’altro ieri il Gip Donatella Mancini del Tribunale di Salerno ha dichiarato l’incompetenza territoriale trasferendo gli atti alla Procura di Potenza.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->