“Mio padre è morto per malasanità”

Scritto da , 25 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Mentre l’emergenza Coronavirus mette in ginocchio i presidi ospedalieri della provincia di Salerno si verificano ancora episodi di malasanità. A denunciare quanto accaduto a Luigi Tierno è suo figlio, Fabio: lo scorso 5 novembre, l’uomo è stato ricoverato presso l’ospedale civile di Mercato San Severino “G.Fucito ” perché in preda ad una evidente emorragia. Dopo 5 ore e mezza dal ricovero in codice rosso l’uomo è deceduto senza che, durante il ricovero, gli venissero effettuati gli accertamenti diagnostici del caso; anzi, dal referto dell’unità 118 di primo soccorso, emerge che veniva diagnosticata una emorragia (ematemesi); nel referto del pronto soccorso, invece, si legge che veniva riscontrata espulsione di muco misto a sangue dalle vie aeree.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->