Minori, sequestrata truttura di pertinenza di un albergo

Scritto da , 28 febbraio 2014

I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, hanno sequestrato, nel Comune di Minori , una struttura di pertinenza di un albergo.

Il controllo dei militari ha consentito di accertare che, su di un porticato scoperto, il proprietario aveva realizzato, in difformità ai titoli autorizzativi, una struttura completamente chiusa e adibita a sala ristorante.

La struttura, oltre ad essere in contrasto con le vigenti norme che tutelano il territorio, dal punto di vista paesaggistico, determinava un sicuro aggravio del carico urbanistico, in quanto la completa chiusura ne consentiva un uso praticamente illimitato, a fronte della prevista fruibilità stagionale.

Per gli illeciti accertati è stato deferito all’A.G. il legale rappresentante dell’albergo, che dovrà rispondere delle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica.

Gli abusi perpetrati ricadono, ancora una volta, all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari, zona riconosciuta “patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO.

L’operazione si è svolta con la collaborazione del personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Minori.

Il capillare e costante monitoraggio del territorio, da parte dei finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno, s’inquadra nel più ampio e costante dispositivo di monitoraggio ai fini di polizia ambientale e controllo economico del territorio, disposto e coordinato dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli.

Consiglia