Mercato San Severino: il Cstp accorda le modifiche ad alcune corse

Scritto da , 18 ottobre 2013

“A partire da oggi la partenza da Bivio Rosto della linea 54 della CSTP delle 6:30 è anticipata di dieci minuti”. Lo comunica il Sindaco, Giovanni Romano. “La richiesta, accolta favorevolmente dall’azienda di trasporti che gestisce i collegamenti su gomma del territorio – continua Romano – giunge a seguito di continue segnalazioni da parte di numerosi pendolari.

Il bus che partiva da Bivio Rosto alle ore 6:30 non riusciva a soddisfare la coincidenza con il pullman 10 in partenza dal capolinea di Mercato S. Severino alle ore 6:40 per cui i pendolari erano costretti ad aspettare quello delle 7:05 o, nei periodi non scolastici, delle 7:20 con conseguenze comprensibili. Il problema, sollecitato nei giorni scorsi dai cittadini, è stato rappresentato, con una nota, a firma del primo cittadino, alla Direzione del Consorzio, chiedendo un tempestivo interessamento”.

“L’azienda della mobilità – prosegue il vicesindaco d’Auria –ha manifestato grande sensibilità verso le problematiche relative al trasporto di trasporto pubblico del territorio per quanto riguarda le linee 54 e 10 dando risposte tempestive ed efficaci”.

“L’Amministrazione Comunale di Mercato S. Severino, – prosegue d’Auria – “attenta ai problemi dei cittadini, in particolare alle esigenze dei residenti delle frazioni, si batte per la difesa dei diritti della comunità e si adopera per offrire condizioni di vita qualitativamente più idonee. Il Comune di Mercato S. Severino è pienamente solidale con i cittadini pendolari anche perché in una società, quale quella moderna, che fa della mobilità uno dei suoi elementi essenziali, è chiaro cosa questo significhi ed è grata all’azienda di mobilità per il vivo interessamento”.

“L’Amministrazione è intervenuta tempestivamente – continua – in seguito a diverse segnalazioni giunte da parte di cittadini residenti che usufruiscono del servizio, per motivi di lavoro e di studio, i quali hanno preteso un valido mezzo di trasporto dai costi sostenibili che, in questo particolare momento di crisi economica che investe l’Europa, contribuisce al sostegno delle finanze familiari già duramente messe alle strette dalle manovre fiscali poste in essere dal Governo.

La nostra Amministrazione Comunale ha sollecitato chi di competenza per valutare soluzioni alternative che non incidessero, necessariamente, sui costi di gestione senza per questo penalizzare chi è stato più volte invogliato, con significative campagne informative e promozionali, ad utilizzare il mezzo pubblico”.

Consiglia