Mercatello, mare inquinato. La denuncia di Moscariello

Scritto da , 12 agosto 2016
image_pdfimage_print

Parte da Lorenzo Moscariello, gestore dello stabilimento “Lido”, la segnalazione di un’anomalia che riguarda il tratto di costa che va dalla spiaggia libera di fianco al “Nuovo Mercatello” fino a quella adiacente il suo lido.

Un inquinamento delle acque ben visibile, che dura da tempo e si verifica «ogni volta che piove. In particolare, c’è qualcuno che apre le paratie dello scarico fognario quando il riversamento può essere mascherato dalle condizioni atmosferiche, ed è successo anche ieri mattina».

Ad averlo notato, però, sono in tanti, specialmente i gestori degli stabilimenti situati nei pressi del Lungomare Colombo, inclusi i proprietari del “Miramare”: «Qualche furbo sta rovinando questo mare splendido, agendo nell’illegalità, e questa situazione reca non solo un danno economico agli stabilimenti balneari – afferma Moscariello – ma anche alla gente che fa il bagno da queste parti».

Di norma, lo scarico fognario è sempre chiuso, ma già con la precedente pioggia «lo si è notato: questo sversamento di liquami viene fatto intenzionalmente, e lascia tracce ben visibili sull’acqua». Il sospetto, però, è che possa essere qualche addetto ai lavori l’anonimo artefice di questi episodi. Intanto, l’indignazione viaggia anche su Facebook.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->