Menichini: «Non possiamo permetterci di fare calcoli»

Scritto da , 2 aprile 2016

SALERNO. Leonardo Menchini si gioca tutto a Novara. In caso di sconfitta non è infatti da escludere un suo esonero da parte della società. Il tecnico però alla vigilia del match coi piemontesi pensa solo a fare bene: “In questo momento abbiamo bisogno di punti e non possiamo permetterci di fare tabelle o di guardare in casa degli avversari ma dobbiamo pensare soltanto a noi stessi. Il Novara è una squadra costruita per puntare alla Serie A e domani mi aspetto una partita molto complicata e difficile. Dobbiamo essere bravi ad avere fiducia nelle nostre possibilità cercando di ottenere il massimo da ogni gara”. Il trainer ha grossa fiducia nelle possibilità dei suoi: “La squadra sta bene e lo abbiamo dimostrato anche sabato scorso ma dobbiamo sempre cercare di migliorarci sotto il profilo dell’attenzione e della concentrazione in campo” ha aggiunto Menichini. “In settimana abbiamo provato sia la difesa a tre che a quattro e mi riservo fino all’ultimo la possibilità di scegliere il modulo in base anche ai giocatori a disposizione. In questo momento cerco di far giocare quelli che stanno meglio, dovremo fare a meno di Odjer squalificato e potrebbe essere il momento di Ronaldo mentre Schiavi non è ancora in condizioni atletiche per poter essere impiegato”. La compagine di Baroni è una delle migliori della cadetteria: “E’ un bel collettivo, hanno un’ampia scelta di giocatori sia in attacco che negli altri reparti. Hanno tante alternative ed è un complesso molto forte che anche l’anno scorso ha fatto un ottimo campionato. Una squadra di tutto rispetto contro cui sarà necessaria una grande prestazione per uscire indenni dal “Piola””. La Salernitana non vince da settimane ma nonostante questo Menchini è convinto nelle posedella sua squadra: “Le prestazioni ci sono state. Purtroppo non abbiamo raccolto quello che meritavamo un po’ per errori nostri un po’ per episodi di altro genere. Perdere non è la miglior medicina per il morale ma ci rimangono ancora sette sconti diretti e per salvarci dobbiamo dare il massimo e fare risultato”. Menichini ha quindi concluso: “E’ importante in questa fase non perdere la calma in campo. La gestione dei nervi in questo momento è fondamentale e a tal proposito sto cercando di spronando i ragazzi a non cadere in falli gratuiti che possono costare caro e -ha concluso l’allenatore della Salernitana- mettere in difficoltà i compagni e la squadra”. (m.d.m.)

Consiglia