Menichini fa dietrofront: sarà Salernitana d’assalto

Scritto da , 22 aprile 2016

SALERNO. Da un undici fin troppo accorto e remissivo ad uno spiccatamente offensivo. Dal 5-3-2 al 4-2-4. La Salernitana si trasforma rispetto alla sfida con il Vicenza e contro il Livorno assumerà i connotati di una squadra d’assalto. Saranno state le richieste di Claudio Lotito nell’immediato ed infuocato dopo partita di martedì sera, saranno stati i fischi dei tifosi, saranno stati i recuperi di Moro ed Odjer o semplicemente perché s’è reso conto di aver toppato nella preparazione tattica del match con i veneti, sta di fatto che Leonardo Menichini ha deciso di cambiare rotta. Il tecnico di Ponsacco potrebbe modificare di ben sette undicesimi la formazione che ha iniziato il match di martedì scorso contro il Vicenza. Nelle prove fatte disputare alla squadra ieri al Mary Rosy, il trainer ha infatti schierato i suoi con un 4-4-2 di partenza, trasformatosi in 4-2-4 in fase di possesso palla grazie alle posizioni molto alte dei due esterni Gatto ed Oikonomidis. Il tecnico li potrebbe preferire a Nalini e Zito proprio perché entrambi nascono attaccanti esterni rispetto all’ex avellinese ed al veronese, che hanno caratteristiche decisamente meno offensive. Uno schieramento possibile grazie al ritorno di Moro ed Odjer a centrocampo, ambedue recuperati dopo i rispettivi acciacchi (lombalgia e affaticamento al flessore) che li hanno messi fuori causa nel match con il Vicenza. In attacco invece è scontato il ritorno di Massimo Coda, che tornerà a far coppia con il suo gemello Donnarumma mentre Bus si accomoderà nuovamente in panchina. Ma non finisce qui. Menichini ha previsto variazioni anche nella linea difensiva, che con ogni probabilità sarà completamente diversa rispetto a martedì scorso nonostante i granata non abbiano subito gol dopo diverse settimane. Fuori Ceccarelli, Tuia, Bagadur e Franco, dentro Colombo a destra, Rossi a sinistra e Bernardini in mezzo che andrà a far coppia con l’unico elemento confermato rispetto alla partita con i biancorossi, Alain Empereur. Tanti cambi, ben sette su undici, per ritrovare il successo e la spinta necessaria per affrontare al meglio le ultime sfide della stagione. Intanto prosegue a ritmo blando la prevendita dei biglietti per assistere al match di domenica prossima all’Arechi. Fino a ieri sera i tagliandi emessi sono stati circa 1500, ma è chiaro che l’impennata vera e propria avverrà a partire da oggi fino all’immediato inizio del match tra i granata ed i labronici. Dalla Toscana dovrebbero arrivare non meno di duecento sostenitori, che potranno acquistare il biglietto soltanto con la tessera del tifoso o la supporters card. Ad ogni modo sembra quasi scontato che anche domenica prossima il colpo d’occhio all’Arechi sarà suggestivo. Gli spettatori presenti saranno sicuramente più di diecimila. Probabilmente, anche grazie agli sconti in vigore anche per questa partita, si potrebbe avvicinare il dato di martedì sera di ben quattordicimila presenze.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->