Menichini: “Ad Aversa sarà una battaglia”

Scritto da , 24 gennaio 2015
image_pdfimage_print

“Domani ci aspetta una battaglia su un campo difficile. Ha piovuto per tutta la settimana e credo che più che sotto l’aspetto tecnico sarà una sfida soprattutto fisica. Dovremo cercare di essere più cinici in fase conclusiva e soprattutto di confermare ancora una volta quella rabbia e quell’umiltà che abbiamo mostrato in altre occasioni”. Così il mister Leonardo Menichini ha presentato la gara in programma domani tra Aversa Normanna e Salernitana. “Le condizioni della squadra sono buone. Bocchetti ha pienamente recuperato mentre Pestrin e Perrulli sono convocati e quindi da ritenersi disponibili ma a corto di condizione” – ha proseguito il tecnico – “Sono fermi da diverso tempo e andranno fatte inevitabilmente delle valutazioni sul loro impiego nella gara di domani. Gabionetta sia mercoledì che giovedì ha terminato anzitempo la seduta a causa di un risentimento muscolare al polpaccio. Ieri è rimasto a riposo e oggi nella seduta di rifinitura ha accusato nuovamente un fastidio. Si è deciso quindi di lasciarlo a riposo per permettergli di recuperare al meglio”. “Non ho ancora deciso l’atteggiamento tattico con cui la Salernitana scenderà in campo domani. Ho ancora qualche dubbio da sciogliere ma indipendentemente dai moduli e da chi andrà in campo sarà importante avere lo spirito giusto, la voglia di soffrire e di combattere”. Sugli aspetti da migliorare in fase offensiva: “Sicuramente dobbiamo esse più determinanti nelle conclusioni. Dobbiamo tirare di più ed essere più presenti in area di rigore. Con il Martina abbiamo preso due traverse, c’erano due rigori netti e il loro portiere ha fatto grandi interventi ma noi dobbiamo essere più cattivi sotto porta”. Sull’undici allenato da mister Marra: “L’Aversa Normanna è una squadra molto combattiva, che lotta sempre e non molla mai. Un gruppo con delle ottime individualità, specie in attacco, e che anche domenica scorsa è stato in grado di recuperare la partita con la Casertana. Inoltre mi sembra che nell’ultimo periodo abbiano trovato anche una maggiore convinzione nei propri mezzi”. Il tecnico granata ha quindi concluso: “Dobbiamo continuare a lavorare di partita in partita per ottenere sempre il massimo. Non pensiamo a tabelle o classifiche, domani vogliamo tornare a casa con i punti e una buona prestazione”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->