Meloni: “Ora i salernitani devono avere l’orgoglio di scegliere”

Scritto da , 16 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“Dobbiamo chiedere ai cittadini di avere l’orgoglio di scegliere la libertà invece che un monarca cabarettista”. Non usa mezzi termini Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia che, ieri pomeriggio, ha fatto tappa a Salerno, in piazza Portanova, per sostenere la candidatura a sindaco di Michele Sarno. La leader di FdI non ha risparmiato accuse al presidente di Palazzo Santa Lucia e, dal palco, ha lanciato un appello al voto: “’Io credo che voi meritiate molto di più, ma dovete scegliere Fdi, la strada del coraggio, un partito che non vi ha tradito mai. Siete voi a decidere se volete continuare ad assistere alle pagliacciate di De Luca o volete Michele Sarno, un uomo all’altezza della storia della vostra città, tutto d’un pezzo, che si è sempre affermata da sola, che viene dal basso e non sta lì per editto monarchico”. Fratelli d’Italia è stato, di fatti, il primo partito della coalizione di centrodestra a sostenere la candidatura dell’avvocato penalista: “Noi abbiamo fatto un investimento importante sulla candidatura di Michele Sarno, sapevamo che alla fine avrebbe messo insieme tutto il centro destra e sappiamo che la sua è una candidatura estremamente competitiva, una persona stimata, una persona che conosce molto bene questa città, l’ha saputa interpretare e credo possa fare molto per liberare Salerno dal gioco di De Luca e dei suoi avatar”, ha infatti dichiarato, ribadendo di credere fermamente al ballottaggio. “Secondo me con Michele Sarno il ballottaggio è possibile, penso che di altro non ci sia bisogno che chiedere ai salernitani che in questi anni hanno visto la città peggiorare da tutti i punti di vista, dalla criminalità alla sicurezza, passando per i rifiuti, le tasse e i bisogni delle famiglie; ci sono nomi e cognomi per queste responsabilità mentre dall’altra parte ci sono amministrazioni di centrodestra che danno risposte completamente diverse, abbassano le tasse, combattono la criminalità, sostengono le famiglie, che fanno ciò di cui c’è bisogno. Bisogna chiedere ai cittadini di avere l’orgoglio di scegliere la libertà”, ha aggiunto ancora la leader di FdI che ha poi replicato alle accuse lanciate dal governatore campano, definendolo “uno che ama parlare invece di fare. Il tempo che dedica alle dirette facebook lo dedicasse a fermare la disoccupazione, a spendere i fondi europei, ad abbassare la tassazione e sto parlando di tutti i record negativi per la regione Campania solo così si andrebbe meglio – ha attaccato – Facevo De Luca più intelligente: prima ha detto che diciamo banalità, poi che diciamo cose scervellotiche. Noi abbiamo chiesto il potenziamento dei mezzi pubblici che la sinistra non è stata in grado di fare ed è una delle principali cose per fermare il contagio; abbiamo chiesto di mettere in sicurezza le scuole, con una serie di proposte che abbiamo avanzato e che De Luca non è stato in grado di fare, impegnato nelle dirette facebook. Se vuole fare il cabarettista, forse pagheremmo anche il biglietto per andare a vedere il suo spettacolo perché è divertente ma non lo è come amministratore, non sa governare”. Affrontati, ancora una volta, i temi nazionali come l’aumento delle bollette per le utenze domestiche: “è una preoccupazione condivisa anche da noi, a maggior ragione perché ho sentito il ministro annunciare un aumento delle bollette piuttosto che dire come intende fermare questo aumento – ha dichiarato la Meloni – La questione è molto complessa, figlia di alcune scelte strategiche fatte, anche dall’Unione europea, c’è il tema dell’aumento delle materie prime che, secondo me, non si sta affermando adeguatamente e che forse per primi abbiamo denunciato; ci sono cose che il governo può fare e sui quali Fratelli d’Italia sta avanzando delle proposte per impedire questo rincaro perché in un momento come questo, con la povertà che avanza, immaginare che le bollette per le utenze possano aumentare del 40% vuol dire il rischio di una bomba sociale; ci aspettiamo che il ministro non annunci solo un aumento ma faccia il suo dovere e lo fermi”. Altro tema affrontato quello del green pass e delle vaccinazioni. La Meloni ha ribadito la posizione di Fratelli d’Italia, dichiarandosi contraria alla carta vedere: “Abbiamo chiesto di sapere un po’ di più rispetto a quello che dicevano gli esperti; Fratelli d’Italia si è battuta per avere una maggiore trasparenza per sapere sulla base di quali valutazioni scientifiche la politica facesse le valutazioni che sta facendo. Non sempre è accaduto, noi raccontiamo le evidenze e facciamo le nostre valutazioni. Il Green pass serve ad introdurre solo l’obbligo vaccinale e se il governo lo ritiene mettesse l’obbligo vaccinale con tutto ciò che comporta, come l’indennizzo se qualcosa va storto”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->