Mdp: D’Alema, candidature attraverso una forma di primarie

Scritto da , 3 aprile 2017
Massimo D'Alemaalla festa democratica del Pd milanese che si svolge presso il Carroponte di Sesto San Giovanni, 13 settembre 2013. 
ANSA / MATTEO BAZZI

“Stiamo lavorando con tranquillità a creare una nuova forza politica, un movimento aperto, siamo in una fase costituente quindi è un processo aggregativo che continuerà e che, anzi, sta continuando perché ogni giorno arriva qualcuno. Poi vedremo i risultati”. Cosi Massimo D’Alema a SALERNO, ha commentato il futuro del Movimento Democratico e Progressista, a margine di una iniziativa sul tema: “Giovani-anziani, un futuro per le nuove generazioni”. “Lavoreremo – aggiunge D’Alema – a definire le modalità di selezione, di scelta democratica dei candidati attraverso una forma di consultazione, di primarie; stiamo preparando un’assemblea programmatica che si terrà a Milano nella seconda metà del mese di maggio”. “Grande rispetto per chi intende resistere all’interno del Pd, ma in questo momento io credo che il vero, grande problema che ha il Paese è quello di ricostituire un’autentica forza di centrosinistra”, secondo D’Alema.

Consiglia