Maxi ammodernamento, c’è il via libera

Scritto da , 29 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Federico Mercurio

Via libera a una maxi opera di manutenzione e ammodernamento degli edifici scolastici battipagliesi. Si comincia da cinque istituti: I.I.S. Ferrari, IPAA IPSASR, IPSEOA ex Virtuoso plesso 1 IIS Ferrari, Liceo scientifico Medi. Nel documento che autorizza i lavori, affidati alla società Asfalti Padovano di Cava de’ Tirreni per la parte relativa alla copertura, si legge che “in seguito ai sopralluoghi tecnici effettuati presso gli istituti scolastici provinciali, tenendo conto delle specifiche richieste pervenute dai dirigenti scolastici, è stata riscontrata la necessità di effettuare interventi urgenti di manutenzione che, seppure di limitata entità, possono costituire presupposto per il permanere delle condizioni di sicurezza nelle scuole”. Per questo motivo sono state predisposte delle perizie riguardanti la revisione dell’intonaco, risanamento delle parti in calcestruzzo, posa in opera di infissi e di rivestimenti, opere idrauliche ed elettriche, verifica e riparazione dei gruppi wc. “E’ emersa, altresì, la necessità del rifacimento dell’impermeabilizzazione del manto di copertura dei terrazzi degli istituti per scongiurare ulteriori disagi”, si legge ancora nella determina che autorizza i lavori. Gli edifici sono sotto il controllo dell’amministrazione provinciale, che con una somma si poco inferiore a 20mila euro finanzierà la prima fase degli interventi. Va inoltre ricordato che Battipaglia è destinataria di finanziamenti per un importo di 11,3 milioni, tutti da utilizzare per le proprie scuole. Ammesse a finanziamento nel Piano Triennale dell’Edilizia Scolastica della Regione Campania: costruzione nuovo edificio scolastico Istituto Comprensivo Fiorentino € 5.800.000; costruzione nuovo Edificio Scolastico Kennedy Via Belvedere € 5.500.000. Le tappe per l’approvazione dei progetti sono le seguenti: ad inizio ottobre 2018, il MIUR ha approvato con proprio decreto la “Programmazione unica nazionale degli interventi per l’edilizia scolastica” e ripartito tra le Regioni le risorse disponibili; entro il 30 dicembre 2018 sarà autorizzato l’utilizzo delle risorse e gli enti locali beneficiari dei finanziamenti saranno autorizzati ad avviare le procedure di gare, con pubblicazione del relativo bando, ovvero ad affidare i lavori ed entro il 30 dicembre 2019 gli enti locali dovranno giungere alla proposta di aggiudicazione. “La nostra amministrazione – disse il sindaco Cecilia Francese all’epoca dell’assegnazione dei fondi – lavora per intercettare fondi vista la non facile situazione trovata a causa del riequilibrio pluriennale. Rinnovare e migliorare il patrimonio dell’edilizia scolastica cittadina è un dovere di una buona amministrazione.
E’ necessario migliorare le strutture per le attuali e nuove generazioni. Preferiamo rispondere con i fatti a chi ci accusa di stare fermi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->