Maurizio Basso contro tutti: “Avanti da solo, non vado in coalizione”

No alle coalizione. Il candidato sindaco Maurizio Basso ribadisce che la sua corsa verso Palazzo di Città sarà in solitaria, con la lista Movimentiamoci Insieme. Stando a quanto emerge, infatti, Basso avrebbe ricevuto proposte di coalizione, tutte prontamente rifiutate. “Non indietreggio di un millimetro rispetto alla mia discesa in campo. Mi hanno avvicinato per capire chi ero e come mi muovevo, chiedendomi anche di fare un passo indietro”, ha rivelato Basso, sottolineando la sua intenzione di non fare un passo indietro. “Io non ho un partito alle spalle ma un gruppo che ha deciso di sostenermi e metterci la faccia. Ho cinquant’anni di professione faccio l’agente immobiliare coniugato, voglio andare fino in fondo. Sono sicuro che si andrà al ballottaggio , ci confronteremo e appoggeremo chi avrà il programma più simile al nostro. Con me scendono in campo un gruppo di giovani Professionisti, l’età media è 30 anni tanti esordienti fra avvocati , ingegneri pensionato giovani laureandi e altri, tutti hanno sposato un programma elettorale semplice e pratico – ha aggiunto il leader di Movimentiamoci Insieme – Abbiamo avuto diversi contatti che non abbiamo pubblicizzato , tutti per capire questo modo nuovo di affrontare la campagna elettorale”. Basso rivendica di essere sceso in campo perché “vedevo una città piatta e nessuno negli anni ha fatto intendere che volesse sbrogliare questa matassa. Sono sceso in campo ad agosto del 2020 proprio per farmi conoscere e capire tutte quelle problematiche che ci sono nella nostra amministrazione. Ma la mia discesa in campo ha fatto venire la voglia a molti altri (direi che ho rotto il ghiaccio ) e per questo che credo che si andrà ad un ballottaggio storico. Attendiamo con ansia la data delle elezioni solo per espletare le pratiche burocratiche. La lista è “Movimentiamoci Insieme Basso Sindaco “ la chiuderemo a brevissimo”, ha aggiunto, ribadendo anche il suo essere civico senza bandiere né simboli e ideologie steriti. “La mia speranza è di essere il sindaco di tutti e di non dividere la cittadinanza e l’elettorato , cosa che accade spesso, bisogna avere il coraggio di percorrere una strada nuova e questo dovrebbe essere riconosciuto anche da chi ha opinioni differenti dalle nostre – ha aggiunto il candidato sindaco di Movimentiamoci Insieme – Come ho detto altre volte spesso si ha paura di cambiare nonostante ci sia la consapevolezza che le cose non vanno ed è questo timore che si deve combattere. Non ci sarà mai nulla di positivo o di nuovo se ci si ostina a navigare nella rassegnazione e nello scetticismo generale . Priorità del nostro programma sono sport e cultura, per continuare con il turismo, Salerno possiamo dire che è una città di mare senza mare, sistemazione e riorganizzazione del decoro urbano, fare una ricognizione per abbattere quante più barriere possibili se vogliamo essere una città europea , tutto questo chiuderà un cerchio che porterà sviluppo economico e lavoro. I miei elettori amici e conoscenti mi hanno suggerito e creato uno slogan “Partiamo Da Basso“.