Maurizi: “Paganese, ti voglio più maliziosa”

Scritto da , 20 agosto 2013

Passo indietro della Paganese del tecnico Agenore Maurizi al termine del match con la Casertana durante cui non è riuscita a confermare i buoni spunti emersi nelle scorse settimane sia durante il match in Tim Cup con la Pro Patria che nell’amichevole con l’Equipe Salerno. Con la compagine dell’ex Capuano gli
azzurrostellati, appesantiti dai carichi di lavoro giornalieri, hanno giocato al piccolo trotto senza mai riuscire a cambiare passo mostrando poca lucidità e idee in fase di costruzione. “Il nostro obiettivo non era il risultato – ha precisato Maurizi al termine della gara – ma quello di portare molti calciatori
a disputare novanta minuti in vista dell’esordio n campionato tra quindici giorni. I pochi cambi sono dettati da questo fattore. Avremmo voluto fin dall’avvio dar ritmo e velocità alla gara senza però riuscirci. Il bel gioco? Stiamo lavorando insieme da appena un mese e non ci può essere dopo questo lasso di tempo anche perchè siamo una squadra composta da elementi nuovi e giovani. Dobbiamo soltanto continuare a lavorare sodo”. Nonostante la prestazione negativa con nessuna conclusione, eccezion fatta per
una conclusione velleitaria dalla lunga distanza di Franco, verso la porta difesa da Fumagalli, Maurizi preferisce analizzare il bicchiere mezzo pieno. “Dal punto di vista personale sono, però, molto fiducioso anche perchè domenica abbiamo affrontato una compagine in cui almeno quattro calciatori lo scorso anno militavano in serie B. E’ una squadra di categoria inferiore soltanto sulla carta, per il suo potenziale potrebbe essere senza problemi alla pari con le corazzate del nostro girone. Dobbiamo acquisire col tempo esperienza, cattiveria ed un pò di malizia, tutti fattori in cui ora pecchiamo. Anche in occasione del calcio di rigore potevamo fare molto di più, abbiamo commesso un fallo stupido”. Nell’ottica della crescita della squadra, il tecnico di Colleferro continua a torchiare l’intero gruppo. Nessuna giornata di riposo, infatti, dopo il match con i falchetti con gli azzurro stellati che sono ritornati in campo nella
giornata di ieri sul manto erboso del “Marcello Torre”. Alla seduta ha partecipato regolarmente anche il brasiliano William che non aveva preso parte al test match di domenica. La Paganese, infine, tornerà in campo anche oggi pomeriggio ospitando l’Equipe Campania Cava guidati dall’ex azzurro stellato Sandro Luciano con fischio d’inizio alle ore 17.
Marco Orlando Ferraioli

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->