Mattonelle antiscivolo e docce nelle celle

Scritto da , 22 giugno 2017

Pina Ferro

Nella casa circondariale di Fuorni urgono lavori strutturali al fine di migliorare le condizioni di vivib ilità dei detenuti. E’, quanto contenuto in breve nella nota inviata dal capo del dipartimento della Giustizia del Ministero Santi Consoli. Le note sono state redatte a seguito della visita a sorprtesa che Consoli nha effettuato nello scorso mese di gennaio presso l’istituto di pena di Fuorni. Nella stessa data vi fiu anche la visita dei Radicali autorizzata dal competente Ministero. “Con riguardo alle evidenziate problematiche di carattere strutturale, le quali interessano certamente le stanze della I sezione (sprovviste di doccia e acqua calda), a differenza di tutti i restanti reparti detentivi, l’Autorità Dirigente dell’Istituto ha reso noto di aver provveduto alla progressiva sostituzione di circa settanta vetri delle finestre con materiale in plexiglass nonchè di alcuni bagni nelle camere di pernottamento. A breve inizieranno i lavori di ripavimentazione con mattonelle antiscivolo del locale docce in comune nonchè di rivestimento e tinteggiatura, iniziando dall’ultimo piano. Nell’anno 2016, con delibera al Consiglio di Amministrazione del 24.11.2016, la Cassa delle Ammende ha finanziato, per l’istituto de quo, un’iniziativa relativa alla tinteggiatura delle celle detentive per un importo di euro 21.742.49 per cui il prossimo avvio sono tuttora in itinere le relativa procedure amministrativo-contabili. Relativamente all’esercizio 2017 l’istituto de quo ha presentato cinque iniziative tese al “miglioramento delle condizioni detentive e di benessere della popolazione detenuta”” Le istruttorie in merito si sono concluse e le stesse dovranno essere esaminate dal Consiglio di Amministrazione della Cassa delle Ammende. Presto dovranno essere effettuati anche i lavori di realizzazione delle docce in tutte le stanze di pernottamento. “Con riferimento all’impianto di produzione di acqua calda sanitaria nella I sezione, le cui criticità sono dovute a un sottodimensionamento degli attuali boiler da 500 litri, sempre l’istituto riferisce di essere in attesa di acquisire il preventivo di spesa al fine di richiedere un finanziamento ad hoc sull’apposito capitolo di bilancio per l’acquisto di due boiler da almeno 500 litri.E, ancora, il competente Provveditorato Regionale ha altresì evidenziato che il locale Ufficio Tecnico ha dato corso ai rilievi planoaltometrici della I Sezione e alla verifica dei percorsi e delle caratteristiche degli impianti a servizio; il tutto al fine di predisporre la documentazione propedeutica alla progettazione e realizzazione dei lavori di adeguamento. Infine, in merito, infine, alla prenotazione telefonica dei colloqui visivi, si è provveduto a dedicare un’apposita linea telefonica per le prenotazioni, la cui fase sperimentale si è avviata già a far data dal mese di marzo”. Ora i Radicali sono in attesa dell’esecuzione dei lavori per i quali Santi Consolo ha già ampiamente discusso con la direzione della Casa Circondariale di Fuorni. Quasi certamente nei prossimi mesi vi sarà un’ulteriore visita da parte della delegazione dei Radicali per constatare le migliorie eventualmente apportate nell’istituto di pena salernitano.

Consiglia