Mascherine e corsi per gli operatori, ingressi riservati al “Ruggi” e “Umberto I” Mario Capunzo (facoltà di Medicina): «Disinfettare tutto, anche le strade»

Scritto da , 24 Febbraio 2020
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Mascherine per tutto il personale medico e infermieristico delle strutture sanitarie dell’Asl di Salerno. Poi un corso per gli operatori dell’azienda sanitaria e del “Ruggi d’Aragona” per affrontare l’emergenza e per fornire al meglio indicazioni e accoglienza ai pazienti che si rivolgono alle strutture ospedalierie. Sono queste alcune misure che sono state adottate dalle rispettive amministrazioni sanitarie delle provincia di Salerno. Al “Ruggi d’Aragona” è stato predisposto un ingresso dedicato, proprio nelle vicinanze del pronto soccorso di via San Leonardo. All’Umberto I di Nocera Inferiore, invece, sarà allestita una struttura mobile, sempre nei pressi del pronto soccorso, per accogliere presunti affetti da coronavirus. «Bisogna disinfettare tutto – spiega il professore Mario Capunzo, direttore della facoltà di medicina dell’Università degli Studi di Salerno – pavimenti, superfici e oggetti. Tutto. In Cina adesso stanno disinfettando anche le strade. Così – prosegue – prossiamo contrastare la diffusione del virus».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->