Maraio: «Il passo indietro di Bisogno? Segno della volontà di un partito unito»

Scritto da , 3 maggio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Luca Bisogno, Raffaele Silvestri, Adele Triggiano. Sono i primi nomi dei candidati al consiglio comunale di Pontecagnano Faiano con la lista Insieme, nata in occasione delle politiche del 4 marzo scorso grazie al partito socialista italiano. Nella mattinata di ieri, infatti, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del nuovo simbolo e dei candidati che andranno a sostenere Lanzara sindaco. «Noi andiamo in continuità a 5 anni fa quando con Giuseppe Lanzara abbiamo fatto una bellissima campagna elettorale, sfumata per poco e questa volta siamo convinti di poter vincere», ha dichiarato il consigliere regionale Enzo Maraio che punta ad un vento di cambiamento perchè «Pontecagnano ha bisogno di cambiare, di svoltare e andare in discontinuità rispetto agli ultimi decenni di un’amministrazione che credo non abbia avuto una visione progettuale, programmatica sulla città e che non ha fatto fare salti avanti», ha poi aggiunto Maraio che crede fortemente nella candidatura di Lanzara e nella risposta positiva che la comunità di Pontecagno potrebbe dare alla coalizione, «alla nostra proposta unita, coesa che oggi si riempie della riproposizione del simbolo di Insieme, una coalizione che va oltre il perimetro del partito socialisti e che punta ad aggregare un’area più ampia che si riconosce nel riformismo di sinistra». Pontecagnano, infatti, è tra i comuni che maggiormente ha risposto alle scorse politiche, con oltre 200 voti, contribuendo a rendere la provincia di Salerno la prima federazione, tanto a livello nazionale quanto regionale. Per Lanzara, Pontecagnano deve ripartire dal lavoro, dalla sicurezza e dalla vivibilità, «partendo dal guardare questa città con gli occhi dei bambini, delle mamme, dei lavoratori, di chi vive questa città che deve tornare ad essere una realtà viva di giorno e di notte», ha dichiarato il candidato sindaco. «Io credo che le campagne per le amministrative, in qualche modo siano l’occasione giusta per riavvicinare i cittadini alla politica perché noi ci candidiamo innanzitutto per amministrare questa comunità ma siamo prima di tutto cittadini, lavoratori, persone che vivono Pontecagnano Faiano. Stiamo mettendo in campo una squadra fatta di donne e uomini che credono davvero in un progetto ambizioso. Non ci candidiamo per amministrare l’ordinario o perché abbiamo bisogno di poltrone ma per provare a cambiarla drasticamente», ha poi aggiunto Lanzara. Tra i presenti anche Silvano del Duca, segretario provinciale del Partito Socialista di Salerno e Marco Venetucci, coordinatore della lista Insieme che, in fase di campagna elettorale, sostituirà Bisogno nelle vesti di coordinatore cittadino. Per il Psi, l’obiettivo è formare liste competitive che permettano così di ottenere un buon risultato, cercando poi di portare la voce dei cittadini in consiglio comunale. «Insieme è nato con l’obiettivo di lanciare un messaggio all’Italia e cercheremo di fare lo stesso anche in provincia di Salerno», ha dichiarato Del Duca. Insieme, infatti, sarà presente in tutti i 19 comuni che il prossimo 10 giugno si recheranno alle urne, con liste o candidati singoli. Non sono mancati attacchi all’attuale amministrazione guidata da Ernesto Sica, a causa dell’assenza di servizi, per il degrado in cui versa il litorale e per la quasi totale assenza di trasporto urbano. E da qui, poi, un ringraziamento a Giuseppe Bisogno per il passo indietro fatto per favorire la candidatura di Lanzara, segno della volontà di un partito unito, secondo il consigliere regionale Maraio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->