Manzo: «Centro democratico, piccola lista che ha tirato la volata al Pd»

Scritto da , 27 febbraio 2013
image_pdfimage_print

«La felice quanto mai provvidenziale intuizione dell’onorevole Nello Formisano ha consentito al Pd di ottenere quel fatidico 0,5% in più rispetto alla coalizione del PdL, indispensabile per l’attribuzione del premio di maggioranza alla Camera dei Deputati». Ad affermarlo è l’onorevole Giuseppe Manzo, candidato nella lista del Centro Democratico nella circoscrizione Campania 2. La formazione della lista Centro Democratico è stata determinante per la vittoria della coalizione di centro-sinistra. Il premio di maggioranza comporta l’attribuzione di ben trecentoquaranta parlamentari che siederanno tra i banchi di Montecitorio grazie anche all’impegno personale dell’onorevole Giuseppe Manzo che, a poche ore dallo scrutinio, pur non nascondendo il proprio rammarico per non essere stato eletto, è comunque felice del risultato raggiunto. «Ancora una volta la gente mi ha gratificato riconoscendomi il ruolo a me più caro, la capacità di rappresentare gli interessi della comunità. A Salerno, il centro Democratico ha ottenuto 4823 voti, un risultato che se in termini assoluti potrebbe non essere incoraggiante, in considerazione che la lista è stata realizzata in tempi brevissimi e che per questo non è stato possibile utilizzare a pieno i mezzi di comunicazione ed informazione, ben si è collocata in un momento di enorme difficoltà per i partiti piccoli. Dalle campagne elettorali , al di là dell’esito, ne esco sempre soddisfatto perché ho l’opportunità di girare l’intera provincia confrontandomi con la gente che anche stavolta mi ha dimostrato il suo affetto di cui ne vado orgoglioso e che ringrazio vivamente». Il Centro Democratico era poco più di una lista civica che ha avuto però il merito di tirare la volata alla coalizione di centrosinistra e questo per l’onorevole Giuseppe Manzo è una grande soddisfazione. Gli elettori che hanno scelto di esprimere la loro preferenza per la lista Centro Democratico possono andarne fieri, il voto non è andato sprecato. A questo punto, chissà se la tenacia e l’impegno dell’onorevole Manzo in aggiunta alla sua consolidata esperienza politico-amministrativa non possano essere ripagati con un incarico a livello nazionale. 

 

27 febbraio 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->