Malore dopo vincita milionaria Caos, giallo e corsa al lotto

Scritto da , 7 maggio 2017

Pina Ferro

Caos, giallo e corsa al lotto ieri mattina a Torrione. A movimentare il quartiere è stato il malore avvertito da un 81enne di Cava de’Tirreni. O meglio le motivazioni che sarebbero state alla base del mancamento dell’anziano: la vincita di un milione di euro. In pochissimi minuti la “lieta novella” ha fatto il giro del quartiere e, mentre si attendeva l’arrivo dell’ambulanza chiamata a soccorrere il nonnino non si parlava d’altro: della dea bendata che aveva baciato l’anziano originario di Cava de’Tirreni dopo aver giocato nella totoricevitoria di Massimo Adinolfi. Solo dopo che l’ambulanza con a bordo l’anziano è ripartita, qualcuno ha sussurrato che era tutto uno scherzo, tranne il malore. Resta un giallo la notizia della vincita. L’uomo, originario di Cava de’Tirreni, ieri mattina, si sarebbe recato a Torrione e, trovandosi nei pressi della ricevitoria ha giocao una schedina di 10 e lotto. Uscito in strada ha avvertito un malore. Il fratello del titolare della ricevitoria, Andrea Adinolfi, attore teatrale per passione, presente in quel momento in loco, pare abbia riferito alle persone che si erano fermate per sincerarsi delle condizioni di salute dell’uomo, che alla base del malore ci fosse una ipotetica vincita da un milione di euro.Questa tesi è stata sostenuto fino a quando non è giunta l’ambulanza dell’Humanitas. Quando l’ambulanza è ripartita è venuto fuori che si trattava solo di uno scherzo, frase pronunciata solamente per distogliere l’attenzione dall’81enne. Fatto sta che non appena si è diffusa la notizia della vincita la folla è aumentata. Il nonnino, fortunatamente, si è ripreso poco dopo ed ha potuto fare ritorno a Cava de’Tirreni. Solo uno scherzo? resta il giallo. Intanto nel quartiere Torrione è già già scattata la corsa per giocarsi i numeri dell’intera vicenda che per oltre un’ora ha movimentato la tarda mattinata di ieri nel quartiere di Torrione. La ricevitoria in questione è quella accanto ad una nota pescheria.

Consiglia