L’ultimo Consiglio di Canfora La Cilentana passa all’Anas

Scritto da , 24 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Le competenze della strada provinciale 430, da tutti chiamata “Cilentana”, passano nuovamente all’Anas. Dopo la decisione fuoriuscita dal Decreto Ministeriale che ha incluso l’arteria tra le strade statali, considerandola di fatto fondamentale dal punto di vista strategico per la copertura che garantisce nello spostamento dei flussi turistici e non solo durante tutto l’anno. Nello specifico, si è tenuto in considerazione il fatto che la Cilentana funge da collante per il Cilento e per tanti altri centri di rilevanza turistica alla rete delle strade statali e al sistema autostradale, oltre a servire un bacino di traffico interregionale per il quale si deve ritenere la ormai ex provinciale 430 di particolare importanza per l’economia di una vastissima area come il Cilento. La battaglia per il ritorno delle competenze all’Anas è durata oltre due anni, vedendo l’impegno diretto in sede parlamentare da parte dei due deputati del Pd Simone Valiante e Tino Iannuzzi, che ovviamente hanno voluto puntualizzare che la manutenzione di un’arteria così importante sarà direttamente curata dallo Stato, fornendo “un’ottima notizia per tutti”. “Il trasferimento è ancora più utile perché -ha commentato Iannuzzi con una nota ufficiale Anas nel nuovo Contratto di programma ha destinato il 45% dei fondi, oltre 10 miliardi di euro, alla messa in sicurezza e manutenzione straordinaria della sua rete stradale. Il ritorno della “Cilentana” all’Anas, a seguito del lavoro del Parlamento e del Governo della precedente Legislatura, è importante per la migliore funzionalità e sicurezza di una Strada strategica per la Comunità”. Quello di ieri, è stato l’ultimo consiglio a guida dell’attuale presidente Giuseppe Canfora che si appresta a lasciare Palazzo Sant’Agostino dopo 4 anni di presidenza. In corsa per lo scranno più alto dell’ente ci sono Michele Strianese, primo cittadino di San Valentino Torio, in rappresentanza della coalizione di centrosinistra, e Roberto Monaco, sindaco di Campagna, per la coalizione di centrodestra. Tra poco più di una settimana sapremo, ufficialmente, chi potrà godere di questo ulteriore alleggerimento per le casse dell’ente provinciale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->